Congedo di paternità a rischio, stop ai 4 giorni entro fine anno

Se il Governo non la conferma, a dicembre si esaurirà l'estensione dei congedi di paternità da 2 a 4 giorni previsti dalla scorsa legge di Bilancio

La legge di bilancio 2017 ha raddoppiato per l’anno 2018 da due a quattro i giorni di congedo di paternità obbligatorio, remunerato al 100 per cento. Trattandosi di una sperimentazione, questa misura si concluderà il prossimo 31 dicembre se l’attuale Governo non deciderà di confermarla.

Ecco perché nei giorni scorsi alcuni docenti e professionisti che si occupano di politiche per la famiglia hanno promosso una petizione online chiedendo che il congedo di paternità obbligatorio sia reso strutturale e venga ampliato a 10 giorni, così come già previsto in molti altri paesi europei.

L’APPELLO – “In Italia nascono meno bambini di quanto le persone desiderino e meno di quanto sarebbe auspicabile per dare basi solide al futuro del nostro Paese, ormai in accentuato invecchiamento” scrivono i firmatari della petizione. Sono diverse le misure che sarebbe opportuno adottare per invertire questa tendenza “in modo che maternità e paternità siano scelte libere, né destino né rinuncia”. “Servono investimenti pubblici coerenti e a lungo termine – spiegano i firmatari – e serve l’effetto moltiplicatore dell’aumento della partecipazione delle donne al mercato del lavoro”. Non solo. “Serve destinare più risorse alla cura e alla crescita dei bambini – aggiungono – promuovere il lavoro dei giovani e delle giovani e, soprattutto, incentivare e sostenere la condivisione delle responsabilità familiari tra madri e padri”.

IL CONGEDO PARENTALE IN ITALIA – Con il congedo di paternità obbligatorio 2018, i lavoratori dipendenti che sono diventati papà a seguito di una nascita o di un’adozione, hanno diritto a 4 giorni di assenza retribuita. Per farne richiesta, è necessario presentare la domanda al datore di lavoro, ovvero all’Inps. Per usufruire dei 4 giorni si ha tempo fino al 5° mese (compreso) dalla nascita o adozione del bambino.
A questo, si aggiunge anche il congedo facoltativo di paternità che consiste in un solo giorno e sarà possibile farne richiesta solo nell’eventualità in cui la mamma rinunci a una giornata del suo congedo di maternità.

COME FUNZIONA IN EUROPA – La Commissione Europea, nell’aprile del 2017 ha avanzato una proposta di direttiva, proponendo una soglia minima pari a 10 giorni per il congedo di paternità, remunerato almeno al livello dell’indennità di malattia. Ciò segnerebbe un grande passo in avanti, poiché non ci sono al momento norme comuni europee su questo tema come invece, avviene già da tempo per i congedi di maternità e genitoriali.

Leggi anche:
Come funziona il congedo di paternità e come richiederlo 
Congedo papà: quanti giorni spettano e novità
Che differenza c’è tra maternità e congedo parentale 

 

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Congedo di paternità a rischio, stop ai 4 giorni entro fine anno