Confindustria e sindacati d’accordo su ammortizzatori e Job Act

(Teleborsa) – Trovata la quadra sugli ammortizzatori sociali e sulle modifiche al Jobs Act. L’incontro odierno fra Confindustria e sindacati (Cgil, Cisl e Uil) è sfociato un una “posizione comune” su questa tematica, mentre viene rinviato il dibattito sulle relazioni industriali ed i contratti. 

Il prossimo 1° settembre sarà siglato l’accordo sulla proposta, che sarà poi posta all’attenzione del governo. Nel documento sarà affrontato il tema del rilancio industriale, con particolare riferimento alle crisi aziendali complesse. 

“Abbiamo definito una deadline il primo settembre, alle 14”, ha confermato il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia al termine dell’incontro, confermando una contrattazione in due fasi. “Bisogna arrivarci per step”, ha concluso. 

Intanto, la leader della Cgil, Susanna Camusso, ha definito Boccia “reticente” riguardo il problema del modello contrattuale. L’interessato ha subito replicato “la mia reticenza è volontaria, non è una distrazione” ed ha spiegato che bisogna aspettare che anche Federmeccanica rinnovi il contratto con le categorie di Cgil, Cisl e Uil.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Confindustria e sindacati d’accordo su ammortizzatori e Job Act