Concorso straordinario maestri d’infanzia e primaria da 12 mila posti, imminente firma Ministro

(Teleborsa) – Per conoscere chi e come parteciperà al concorso per 12 mila maestri della scuola dell’infanzia e primaria bisognerà attendere davvero poco: stamane il Ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, ha dichiarato pubblicamente, durante un incontro istituzionale in Veneto, che domani, mercoledì 17 ottobre, firmerà “il decreto per l’avvio delle procedure a concorso per i nuovi docenti”, perché l’intenzione del Miur è ripartire “da subito con il nuovo reclutamento e anche con altri concorsi per l’accesso al ruolo”.

L’approdo in Gazzetta Ufficiale, dopo la revisione degli organismi istituzionali preposti, è quindi imminente.

L’ufficio legale del sindacato della scuola, Anief conferma la sua posizione sull’illegittimità del testo predisposto sino ad oggi ed impugnerà, pertanto, l’eventuale esclusione dei diplomati magistrale che hanno prestato il servizio tra il 1999-2009, ponendosi anche al fianco dei laureati di scienze della formazione primaria i cui anni di tirocinio non sono riconosciuti come servizio, degli educatori il cui titolo di accesso non è riconosciuto e dei docenti che hanno prestato servizio nella scuola paritaria.

Il giovane sindacato guidato da Marcello Pacifico, fa sapere inoltre di essere pronto a difendere coloro che hanno svolto il servizio sostegno senza specializzazione qualora non dovesse essere considerato ai fini del punteggio per il posto comune, nonché il servizio prestato per 180 giorni non consecutivi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Concorso straordinario maestri d’infanzia e primaria da 12 mila post...