Concorso per 110 autisti al Parlamento Europeo: come candidarsi

Il bando di concorso per gli autisti del Parlamento Europeo è ora disponibile sul sito dell'EPSO: sono richieste 110 figure che riceveranno una retribuzione base di 1900 euro

Il bando di concorso per gli autisti del Parlamento Europeo è stato aperto da pochi giorni. L’EPSO, ovvero l’ufficio che si occupa delle assunzioni per conto degli enti comunitari, ha affermato di essere alla ricerca di 110 nuovi dipendenti che potranno lavorare sotto il profilo professionale di Agente Contrattuale – Driver. L’obiettivo è quello di poter costituire, tramite i dati pervenuti, una graduatoria così da riuscire ad individuare i candidati più idonei a tale posto di lavoro. Il concorso per gli autisti dell’Europarlamento mira, dunque, a trovare delle figure che possano svolgere una pluralità di funzioni che comprendono, in linea di massima, il trasporto di agenti e funzionari interni, di corpi diplomatici e di personalità esterne, ma anche lo spostamento di beni, documenti e corrispondenza.

Il tutto, ovviamente, dovrà essere effettuato nel rispetto del codice della strada nazionale e in una modalità tale che possa garantire l’incolumità delle persone trasportate. In casi eccezionali, inoltre, l’autista del Parlamento Europeo potrà essere chiamato anche per effettuare delle operazioni di carico e scarico dei veicoli con finalità amministrative e logistiche. Per potersi candidare al concorso per gli autisti del Parlamento Europeo, è necessario che si detengano particolari requisiti giuridici e professionali. Tra questi rientrano:
– cittadinanza in uno degli Stati facenti parte dell’UE;
– godimento dei diritti civili;
– garanzie di moralità per l’esercizio delle funzioni richieste;
– aver assolto l’obbligo scolastico;
– possesso di patente di guida B;
– almeno 2 anni di esperienza nel settore del trasporto di persone;
– conoscenza pari ad un livello C1 di una delle 24 lingue ufficiali parlate nell’UE (l’italiano è compreso);
– conoscenza media di una di queste tre lingue: inglese, francese e tedesco.

La domanda potrà essere presentata entro e non oltre le ore 12.00 del 18 maggio 2016, tramite la procedura online presente sul sito web dell’EPSO nella sezione relativa ai concorsi. Coloro i quali riusciranno ad ottenere tale posto di lavoro potranno firmare un contratto per un periodo iniziale di un anno (rinnovabile), che prevede una retribuzione minima di 1.907,24€ mensili. La graduatoria resterà valida fino al 31 dicembre 2019 e potrà essere usata per eventuali integrazioni del personale. Questi ultimi saranno assunti solo a seguito di un colloquio e di un eventuale test teorico o pratico.

Concorso per 110 autisti al Parlamento Europeo: come candidarsi