Concorso navigator flop, si presenta un candidato su tre

Al primo turno dei sei turni di test scritti si presenta solo il 35% degli ammessi. Lo comunica Anpal servizi che comunque si riserva di comprare i numeri con le restanti prove

Il primo concorso dei navigator è già un flop: martedì mattina, al primo dei sei turni di test scritti, erano attesi 9mila aspiranti alla Fiera dei Roma, ma se ne sono presentati solo 3.194: appena il 35%. Le prove sono continuate nel pomeriggio e proseguono oggi e domani.

A comunicarlo è Anpal Servizi, la società che ha bandito il concorso per selezionare i 2.980 navigator che forniranno “assistenza tecnica” ai Centri per l’Impiego nell’esecuzione delle politiche attive del lavoro legate al Reddito di cittadinanza. I dati di Anpal Servizi dovranno essere comparati con le restanti prove che si svolgeranno fino a venerdì, ma potrebbero essere molto meno dei 54 mila candidati ammessi alla prova.

Da alcune testimonianze raccolte all’uscita della Fiera di Roma molti candidati hanno trovato le prove “facili e accessibili”. Altri hanno lamentato “domande assurde” e assenza di quesiti di psicologia nel test: peccato che quella in psicologia è una delle lauree richieste visto che il navigator dovrà supportare e accompagnare la persona durante il delicato periodo di reinserimento nel mondo del lavoro.

IL CONTRATTO – L’incarico di collaborazione ottenuto dal navigator avrà durata fino al 30 aprile 2021 e un compenso lordo annuo pari a 27.338,76 euro oltre a 300 euro lordi mensili a titolo di rimborso forfettario delle spese di viaggio, vitto e alloggio sostenute per l’espletamento dell’incarico.

L’IDENTIKIT DEL NAVIGATOR – A partecipare alla selezione sono in gran parte donne (il 73%) e per la metà hanno tra i 30 e i 40 anni. Il 31% ha in tasca la laurea in giurisprudenza, molti vengono dal Sud. In termini assoluti, le candidate donne ammesse al test risultano 39.528; dal Sud arrivano in 29.193, per la gran parte da Campania (9.420), Sicilia (8.580) e Puglia (4.960), prevalentemente con lauree in Giurisprudenza (16.953), Psicologia (12.080) e Scienze economico-aziendali (7.242), in una fascia d’età fino a 40 anni per 41.291 aspiranti navigator.

Concorso navigator flop, si presenta un candidato su tre