Caricamento...

Nuovo maxi concorso al Ministero degli Esteri: 400 posti di lavoro, come candidarsi

375 posti di collaboratore di amministrazione, contabile e consolare e 25 di collaboratore tecnico per i servizi di informatica, telecomunicazioni e cifra

In un momento storico in cui il lavoro è stato letteralmente piegato dal Covid, con enormi sacche di popolazione disoccupate, qualcosa si muove nella Pubblica amministrazione. In Gazzetta Ufficiale sono stati pubblicati lo scorso 26 febbraio due nuovi concorsi per il Ministero degli Affari Esteri.

I due concorsi del Ministero degli Esteri

Si tratta nello specifico di un concorso, per esami, per 375 posti di collaboratore di amministrazione, contabile e consolare e un secondo per 25 posti di collaboratore tecnico per i servizi di informatica, telecomunicazioni e cifra, seconda area F2.

Concorso, per esami, per Collaboratore Codice 01 – 375 posti di collaboratore di amministrazione, contabile e consolare

Concorso, per esami, per Collaboratore Codice 02 – 25 posti di collaboratore tecnico per i servizi di informatica, telecomunicazioni e cifra

Requisiti

Il titolo di studio necessario per essere ammessi ai concorsi è il diploma di istruzione secondaria di secondo grado.

Non vi è alcun limite massimo di età per la partecipazione al concorso. È necessario avere compiuto 18 anni al momento della presentazione della domanda di ammissione al concorso ed entro il termine di scadenza del bando di concorso

Trattandosi di un concorso per esami, non è previsto alcun punteggio aggiuntivo in caso di titoli di studio ulteriori rispetto al diploma di istruzione secondaria di secondo grado. Nel modulo di domanda di ammissione al concorso andrà pertanto dichiarato esclusivamente il diploma di istruzione secondaria di secondo grado in possesso.

Come inviare la domanda di partecipazione

La domanda on-line va inviata entro la mezzanotte ora italiana del 12 aprile 2021. Dalla mezzanotte del 12 aprile 2021 in poi, il sistema non consentirà più l’accesso per la compilazione e l’invio della domanda.

Non vanno utilizzati indirizzi PEC per la registrazione al portale, in quanto i sistemi di posta certificata non accettano email dai sistemi di posta ordinari. Ciò rende impossibile la verifica dell’email in fase di registrazione, come anche il reset della password in caso di necessità.

Per compilare ed inviare la domanda di partecipazione al concorso è necessario registrarsi al portale attraverso la procedura guidata. Ai fini della trasmissione della domanda di ammissione ai concorsi, in questa fase non è richiesto ai candidati di firmare e caricare il modulo di domanda nell’Area personale.

Non si può iniziare a compilare la domanda e poi interrompere: bisogna compilarla interamente cliccando su “Avanti” fino all’ultima sezione. Sarà poi possibile salvare la domanda cliccando su “Salva”. Finché non si clicca su “Salva” le modifiche non saranno salvate.

Dopo aver salvato la domanda sarà possibile procedere all’invio della stessa, cliccando su “Invia”. Dopo aver salvato la domanda ma prima di inviarla sarà possibile intervenire sulla domanda di partecipazione per modificarla. Dopo aver inviato la domanda non sarà più possibile modificarla. Dopo aver inviato la domanda non sarà più possibile modificarla. In caso di errori dovrà essere compilata una nuova domanda di partecipazione e verrà presa in considerazione solo l’ultima domanda inviata.

Non si può inviare una domanda cartacea. L’unico sistema per poter inviare domanda di ammissione al concorso è quello on-line, tramite accesso all’area dedicata del Portale. L’ Amministrazione si riserva di chiedere, successivamente, ai candidati di stampare la domanda, sottoscriverla e consegnarla.

Salvo eventuali specifiche richieste comunicate direttamente ai candidati interessati, l’invio telematico del modulo di domanda non richiede alcun ulteriore adempimento.

Luogo, data e sede del concorso

La sede, il giorno e l’orario della prova preselettiva e delle prove scritte sono pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale, 4ª serie speciale “Concorsi ed Esami”, alla data indicata dal bando di concorso sul sito esteri.it sezione “Servizi e Opportunità” e sul portale Concorsi.

Per la prova orale verrà inviata apposita comunicazione individuale ai candidati ammessi a sostenerla, con un preavviso di almeno 20 giorni dalla data stabilita per la prova.

Il Ministero consiglia anche di consultare regolarmente la sezione Notizie e avvisi sul proprio sito per rimanere aggiornati sulla procedura concorsuale. Si consiglia vivamente di non rinviare la compilazione e l’invio della domanda on-line al concorso prescelto sino ai giorni immediatamente precedenti la scadenza del termine previsto dal bando di concorso, al fine di evitare possibili inconvenienti derivanti da un eventuale sovraccarico del sistema.

Tutte le FAQ per il bando O1 le trovate qui. Tutte quelle per il bando O2 qui.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963