Concorso Ministero della Giustizia, assunzioni per 1.095 funzionari

Tra i concorsi pubblici attesi per il 2020 c’è anche quello per 1095 funzionari giudiziari al Ministero della Giustizia

Sono 1095 i posti per funzionario giudiziario messi al bando dal Ministero della Giustizia.

Quello per funzionari è l’ennesimo concorso pubblico atteso per il 2020, che si aggiunge a quello di cancelliere esperto con diploma, sempre al Ministero della Giustizia, e allo sblocco dello scorrimento della graduatoria del concorso per assistenti giudiziari del 2017, grazie al quale potranno essere fatte circa 800 ulteriori assunzioni.

Grazie a questi nuovi ingressi, si dovrebbe contribuire al programma di interventi mirati alla eliminazione delle pratiche arretrate relative all’esecuzione delle sentenze penali di condanna, anche attraverso l’uso di strumenti telematici.

Nello specifico, quello per funzionari è un concorso per l’assunzione di “un contingente massimo di 1095 unità di personale amministrativo non dirigenziale” in aggiunta a quelle già previste dai piani ordinari e straordinari.

Sarà richiesto il possesso del diploma di laurea in discipline giuridiche (quindi Giurisprudenza e Scienze giuridiche) e che le prove su cui i candidati dovranno cimentarsi saranno tre:

  • prova preselettiva con test di logica matematica e grammaticale, cultura generale e materie giuridiche;
  • prova scritta su varie branche del diritto, soprattutto procedura penale, civile e amministrativa;
  • prova orale sulle stesse materie dello scritto.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Concorso Ministero della Giustizia, assunzioni per 1.095 funzionari