Concorso Inps, quasi mille assunzioni dal 1° luglio

L'Inps ha reso noto i vincitori del concorso per 967 posti di consulente protezione sociale: le assunzioni partono dal 1 luglio

L’Inps ha messo online l’elenco delle strutture Inps assegnate ai vincitori e agli idonei del concorso Inps per 967 posti di Consulente Protezione Sociale, area C e posizione economica C1.
I vincitori avevano tempo fino al 19 giugno per esprimere la propria preferenza sulla sede di lavoro.

L’elenco riporta le strutture assegnate ai singoli candidati, individuati tuttavia attraverso il numero di protocollo della domanda di partecipazione al concorso. L’Inps sottolinea anche come potranno essere assegnate anche Agenzie che insistono sul territorio della provincia/Filiale metropolitana indicata.

Il numero di protocollo è reperibile attraverso la procedura utilizzata per la presentazione della domanda e per la scelta delle sedi, utilizzando il Pin Inps oppure Spid o anche la CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Per assegnare la sede di lavoro ai candidati vincitori e a quelli idonei, l’Inps ha tenuto conto dell’ordine rivestito nella graduatoria finale, favorendo coloro che versano nelle specifiche condizioni riportare dall’articolo 21, legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Le prime assunzioni saranno dal 1° luglio e le successive a decorrere per tutto il 2019.
I candidati collocati nella graduatoria finale:

  • dal numero 1 al 3009 compreso dovranno presentarsi lunedì 1 luglio nelle sedi indicate per la sottoscrizione del contratto a tempo indeterminato;
  • dal 3010 al 3507 dovranno presentarsi lunedì 1 luglio nelle sedi indicate per la sottoscrizione del contratto a tempo determinato di 30 ore settimanali.

La mancata presentazione senza giustificato motivo sarà considerata rinuncia.

L’Inps specifica: “I candidati convocati per la sottoscrizione del contratto a tempo determinato qualora non fossero interessati alla suddetta tipologia di contratto, dovranno comunicare, con PEC da inoltrare alla Direzione centrale Risorse umane (dc.risorseumane@postacert.inps.gov.it) e alle Direzioni Regionali/Filiali di coordinamento individuate per la stipula del contratto (vedi indirizzi PEC sopra riportati), di rinunciare all’assunzione a tempo determinato e di voler sottoscrivere esclusivamente il contratto a tempo indeterminato, al momento in cui l’amministrazione sarà autorizzata all’assunzione di ulteriori unità a tempo indeterminato“.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Concorso Inps, quasi mille assunzioni dal 1° luglio