Concorso dirigenti scolastici, ennesimo rinvio: partirà dopo l’estate

(Teleborsa) – Non vede luce il nuovo concorso per dirigenti scolastici: atteso da oltre un anno, dato per sicuro in questi giorni di fine aprile, ora il Ministro dell’Istruzione ci dice che “è quasi pronto e sarà bandito entro l’estate”.

Lo slittamento è dovuto alle modifiche del regolamento (che non riguarderanno aspetti sostanziali) voluti dalla Funzione Pubblica e dal MEF. 

Il concorso, quindi, dovrebbe prendere il via in corrispondenza dell’avvio del nuovo anno scolastico. Quando, a seguito dei sicuri pensionamenti dei dirigenti scolastici della prossima estate, le reggenze degli istituti arriveranno a sfiorare quota 2 mila.

Significa, in pratica, che le scuole con un preside in “condominio”, ovvero che gestisce due istituti contemporaneamente (che corrispondono ad almeno 6-7 plessi complessivi, spesso posizionati nemmeno uno vicino all’altro), riguarderanno quasi la metà degli 8.200 complessivi sparsi per il territorio nazionale.

“I tanti problemi riscontrati nel corso di quest’anno, con una scuola italiana su tre costretta ad avere il dirigente scolastico diviso su più scuole non sono serviti a nulla, visto che a settembre il nuovo concorso dovrà ancora iniziare”, commenta Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief. “Così come non hanno avuto seguito altre richieste, a iniziare dall’apertura i precari, che avrebbe permesso di ridurre l’età media dei nostri presidi vicina ai 60 anni” – aggiunge il sindacalista – che annuncia “l’ennesima battaglia legale per far partecipare alle prove tutti coloro che hanno maturato 60 mesi di servizio, anche non continuativo, prescindendo dalla collocazione in ruolo”.

Concorso dirigenti scolastici, ennesimo rinvio: partirà dopo l...