Concorso al Comune di Roma: riaperti i bandi per 1.470 posti

Riaperti i termini di due maxiconcorsi per Roma Capitale: 1470 posti per laureati e diplomati. Assunzioni entro la fine dell'estate

Si sblocca il concorso per le assunzioni al Comune di Roma. È stata infatti raggiunta l’intesa tra Roma Capitale e il Dipartimento della Funzione Pubblica, per rendere più veloci e snelle le procedure dei concorsi già banditi per il reclutamento di nuovo personale. In particolare, sono stati riaperti i termini di due maxi concorsi per 420 funzionari di categoria D e 1.050 istruttori di categoria C al Comune di Roma, fermi da quasi un anno a causa della pandemia.

Entro la prima decade di giugno si avvierà la procedura concorsuale che consisterà in un’unica prova scritta digitale, attraverso la somministrazione di quesiti specifici relativi ad accertare le competenze professionali del profilo concorsuale di appartenenza. Sono stati pianificati circa 35 giorni di prove alla Fiera di Roma, suddivisi in due sessioni giornaliere, che permetteranno di concludere il concorso entro la fine di luglio per procedere alle assunzioni entro la fine dell’estate.

Concorso Roma, regole generali per i candidati

L’organizzazione complessiva è affidata al Formez Pa e sarà coinvolto il sistema di Protezione civile anche per assicurare che le prove si svolgano nel pieno rispetto delle misure di sicurezza sanitaria. Come stabilito dal nuovo protocollo per lo svolgimento dei concorsi pubblici validato dal Cts, ricordiamo l’obbligo di presentazione per tutti i candidati di un tampone negativo rapido o molecolare effettuato non oltre le 48 ore antecedenti lo svolgimento delle prove. Le amministrazioni forniranno ai candidati mascherine FFP2 che dovranno essere indossate durante le prove (qui l’approfondimento con le regole per i concorsi in presenza dal 3 maggio).

Concorso Roma: posti per laureati e diplomati

È possibile fare domanda per partecipare alle seguenti selezioni :

–  420 posti per funzionari laureati (cat. D) così suddivisi:

  • 100 per Funzionari Amministrativo (codice concorso FAMD/RM)
  • 80 per Funzionari Servizi Tecnici (codice concorso FSTD/RM);
  • 80 per Funzionari Educativo Scolastico (codice concorso CUFE/RM)
  • 140 per Funzionari Assistente Sociale (codice concorso FESD/RM)
  • 20 per Funzionari Avvocato (codice concorso FAVD/RM).

– 1.050 posti per istruttori diplomati (Categoria C) sono così suddivisi:

  • 250 per Istruttore Amministrativo (CUIA/RM)
  • 200 per Istruttore Tecnico Costruzioni, Ambiente e Territorio (CUIT/RM)
  • 100 per Istruttore Servizi Informatici e Telematici (CUIS/RM)
  • 500 per Istruttore Polizia Locale (CUIP/RM)

Il 30% dei posti è riservato a dipendenti di Roma Capitale, che siano in possesso dei requisiti.

Concorso Roma 1.470 posti: prevista un’unica prova scritta

A seguito del decreto legge 44/2021 che permette agli enti di semplificare le modalità di svolgimento delle prove selettive, per maggiore velocità ed efficienza, è stato deciso di eliminare la prova preselettiva e la prova orale ed unificare l’intera procedura in una prova scritta unica di un’ora, distinta per profilo professionale, che si svolgerà con l’ausilio di strumenti informatici, nella prima decade di giugno e consisterà in un test a risposta multipla di 60 domande, volto ad accertare le competenze professionali del candidato. Sono stati pianificati circa 35 giorni di prove alla Fiera di Roma, suddivisi in due sessioni giornaliere, in modo tale da rendere l’iter di selezione più rapido e consentirne la conclusione entro la fine di luglio, per procedere alle assunzioni entro la fine dell’estate.

Concorso Roma 1.470 posti, requisiti di ammissione

Per poter lavorare al Campidoglio sarà necessario:

  • essere cittadini italiani o di altro Stato membro dell’Unione Europea o cittadini di Paesi terzi che siano titolari di regolare permesso di soggiorno (per il profilo di Istruttore Polizia Locale è richiesta esclusivamente la cittadinanza italiana);
  • avere un’età non inferiore a diciotto anni;
  • l’idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni previste dal concorso;
  • il pieno godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione.

Concorso Roma 1.470 posti: come fare domanda

Le domande devono essere presentate entro le 18.00 del 24 maggio 2021 unicamente per via telematica, attraverso il sistema pubblico di identità digitale (Spid), compilando il modulo presente sulla piattaforma Step One 2019 del Formez, previa registrazione del candidato. Per la partecipazione al concorso il candidato dovrà essere in possesso di una Pec a lui intestata e ovviamente dei requisiti previsti dal bando.
Sono ovviamente fatte salve le domande già presentate: non è richiesto alcun adempimento ai candidati che si sono già iscritti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Concorso al Comune di Roma: riaperti i bandi per 1.470 posti