Concorso Agenzia delle Entrate 2020, 2600 assunzioni: scadenze e modalità

L'Agenzia delle Entrate ha reso noto il piano di assunzioni per il prossimo triennio. Per partecipare è necessaria la laurea

L’Agenzia delle Entrate è pronta ad assumere 2.600 nuovi dipendenti tra personale dirigente e personale non dirigente. L’AdE, dunque, è alla ricerca di figure professionali di alto livello, con laurea e specializzate nei settori più disparati (non solo economia e fiscalità).

La notizia arriva dal capitolato tecnico, pubblicato nella sezione Bandi del sito web dell’Agenzia, relativo alla “Procedura aperta per l’affidamento di alcuni servizi per l’espletamento delle procedure selettive per l’assunzione a tempo indeterminato di personale per le esigenze degli uffici dell’Agenzia”. C’è da dire che si tratta di un piano di assunzioni triennale, che parte nel 2020 per concludersi nel 2022. Comunque, l’Agenzia specifica anche che si tratta delle assunzioni già autorizzate e certe, mentre non è affatto da escludere che, nel corso degli anni, il fabbisogno possa variare e siano pubblicati nuovi bandi di questo genere.

Le procedure di selezione per i 2.600 dipendenti da assumere nel triennio 2020-2022 saranno pubblicati, a partire dai primi mesi del prossimo anno sia sulla Gazzetta Ufficiale sia sul sito dell’AdE. Dai bandi sarà possibile comprendere le competenze richieste; i requisiti necessari per partecipare alle prove di selezione e le modalità di svolgimento delle prove stesse. Già dal capitolato tecnico, però, è possibile desumere alcune di queste informazioni, così da poter iniziare già a prepararsi per i concorsi Agenzia delle Entrate 2020.

I candidati saranno chiamati a svolgere due prove: una attitudinale e una tecnico-professionale. Il test attitudinale, che si svolgerà in maniera scritta, servirà a valutare le capacità logico-deduttive, le competenze nella scrittura e alcune competenze trasversali dei candidati. Dalla graduatoria verranno selezionati i candidati con il punteggio migliore in numero dalle tre alle cinque volte superiore ai posti messi a bando. La seconda prova, invece, dovrebbe essere strutturata a mo’ di quiz a risposta multipla, con 80 domande e tre o cinque risposte tra cui scegliere. Ovviamente, solamente una sarà “inequivocabilmente esatta”.

Dal capitolato è possibile ricavare anche i titoli di studio necessari per poter partecipare al bando. Nello specifico, per partecipare al concorso Agenzia delle Entrate 2020 si dovrà avere:

  • diploma di geometra;
  • laurea in architettura;
  • laurea in ingegneria;
  • laurea in economia;
  • laurea in statistica;
  • laurea in giurisprudenza.

L’Agenzia delle Entrate stima che i 2.600 posti messi a bando richiameranno almeno 300 mila candidati.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Concorso Agenzia delle Entrate 2020, 2600 assunzioni: scadenze e ...