Come Tinder, ma per trovare lavoro: arriva la nuova app di Monster

Si ispira a Tinder la nuova app di Monster che, dopo gli Stati Uniti, si prepara a sbarcare anche in Italia

Dopo Stati Uniti, Francia, Olanda, Germania e Gran Bretagna, arriva anche in Italia la nuova app di Monster, che funziona come Tinder, ma aiuta a trovare lavoro. Altro che appuntamenti romantici, la nuova applicazione ha come obiettivo quello di aumentare le candidature e gli annunci per un impiego.

L’applicazione è nata in seguito ad alcuni studi realizzati dalla multinazionale che si occupa di annunci di lavoro. Secondo le ultime ricerche infatti la maggior parte delle candidature arriva tramite il telefonino e le offerte che vengono pubblicate su Facebook ricevono il triplo delle risposte. Ciò significa che la ricerca di un impiego si è spostata maggiormente sul mobile.

Da qui la decisione di elaborare un’applicazione ispirata a Tinder, che consenta di trovare lavoro. Il funzionamento è molto semplice e intuitivo, trascinando l’offerta a destra è possibile candidarsi. Mentre se si sposta a sinistra si scarta e si può passare a quella successiva.

Per accedere agli annunci inoltre non vengono richieste troppe informazioni. Esclusivamente il titolo di studio, i dati personali e l’ultimo impiego. Grazie a questi dati l’algoritmo è in grado di presentare delle richieste che sono perfette per il profilo del candidato.

Non solo: se viene caricato anche un curriculum la ricerca può essere più accurata. “Oltre alle informazioni del candidato – ha spiegato a Wired, Giulio Zani, product manager di Monster -, la app ha un sistema di machine learning che apprende le preferenze del candidato sulla base degli annunci che scarta o che seleziona”.

Oggi è possibile importare diversi filtri di ricerca relativi allo stipendio o alla distanza geografica, ma nei prossimi mesi l’applicazione verrà ulteriormente migliorata. Inoltre Monster ha intenzione di sviluppare per le aziende diversi servizi, fra cui un’interessante chatbot che servirà a fare delle domande al candidato prima del colloquio finale.

L’app di Monster è stata già lanciata negli Stati Uniti e in altri paesi europei, dove ha registrato un vero e proprio boom di candidature. La società ha registrato un aumento degli annunci pubblicati pari al 606% e un aumento delle utente del 274%. Numeri che confermano il successo dell’applicazione ispirata a Tinder e che l’azienda spera di poter ripetere anche in Italia.

Come Tinder, ma per trovare lavoro: arriva la nuova app di Monste...