Come restare concentrati al lavoro

La concentrazione sul lavoro è importante, ma spesso si rischia di perderla. Ecco alcuni piccoli consigli da seguire per averla anche nei momenti di stress e stanchezza

Mantenere la concentrazione al lavoro è fondamentale. Spesso, però, ci sono mille pensieri che sono fonte di distrazione e di stress e per questo motivo ci impediscono di lavorare in modo sereno. Gli esperti forniscono alcuni piccoli consigli per non lasciarsi distrarre e riuscire a lavorare in maniera concentrata. Ciò è salutare per la nostra mente e anche per il nostro fisico.

Innanzitutto, è importante limitare quanto più possibile il multitasking, vale a dire il fare molte cose contemporaneamente. Non stressate la vostra mente con mille pensieri: prendete un impegno per volta e portatelo a termine con successo. Una volta finito, continuate il vostro lavoro. Ci impiegherete meno tempo e riuscirete a fare tutto in maniera più serena. Inoltre, imparate a meditare: fate esercizi giusto 20 minuti per 4 giorni; la vostra mente vi ringrazierà e voi sarete più veloci sul lavoro e di sicuro più concentrati. E oltre alla meditazione, fate esercizio fisico in modo regolare. Mens sana in corpore sano dicevano gli antichi: ebbene, è davvero così. L’esercizio fisico aiuta a tenere sano il nostro corpo e anche ad aiutarci nelle nostre attività quotidiane.

Arrivati in ufficio al mattino, non è consigliabile immergersi direttamente nella giornata degli impegni: è meglio stilare una lista delle cose da fare. In questo modo, si avrà anche un’idea del lavoro che non si è riusciti a portare a termine e che quindi si ritroverà il giorno successivo. E, cosa importante, si potrà anche affrontare i propri impegni in base alla priorità che si assegneranno loro. E, se ci si dovesse sentire un pò stanchi, prendere un caffè può aiutare, ma senza esagerare: la caffeina aumenta la concentrazione ma presa in dosi eccessive potrebbe produrre l’effetto contrario e rendere nervosi.

Durante il vostro turno lavorativo, non fate gli stakanovisti, ma anzi concedetevi delle pause: 10 minuti ogni 2 ore vi aiuteranno ad ossigenare il cervello e a ritrovare le energie per continuare a lavorare nel modo migliore. Inoltre, una volta usciti dall’ufficio, non portatevi il lavoro a casa. Non c’è niente di più sbagliato che continuare a pensare ai problemi del lavoro anche quando siete con la vostra famiglia o con i vostri amici. Utilizzate il tempo libero per svagarvi e riposarvi. E, quando siete fuori, trovate un’attività che vi faccia rilassare senza perdere l’allenamento mentale: andate al cinema, fate la settimana enigmistica. Qualsiasi cosa possa aiutarvi a mantenervi attivi ma allo stesso tempo rilassati. E di notte, dormite bene!

Come restare concentrati al lavoro