Come prepararsi per il concorso scuola 2016

Strategie e regole per essere competitivi: cosa studiare, come rispondere (ma anche cosa non fare) per affrontare con successo e sicurezza il concorso scuola 2016

Come preannunciato dal Ministro della Pubblica Istruzione, Stefania Giannini, il bando del concorso scuola 2016 dovrebbe essere promulgato entro il 1° febbraio 2016. Al concorso indetto dal Miur sono chiamati a partecipare migliaia di docenti interessati alle assunzioni a tempo indeterminato nelle strutture scolastiche statali della scuola primaria e dell’infanzia.

I candidati dovranno attenersi a delle regole ben precise per sperare di accedere alle tanto ambite cattedre di quella che sembra una missione impossibile, tra migliaia di partecipanti e i pochi posti messi a disposizione (ci sono circa 64 mila posti a disposizione per oltre 200mila candidati).

Ecco una guida per distriscarsi al meglio tra le nuove regole del Miur.

  • Innanzitutto bisogna iscriversi online al portale Miur del Ministero della Pubblica Istruzione, da cui poi verrà inviata la domanda telematica.
  • E’ necessaria una preparazione globale, che approfondisca tutti gli argomenti. Fondamentali la conoscenza dell’inglese e una buona competenza di informatica. Per essere competitivi, bisogna essere veramente preparati ed attenti alle nuove esigenze della scuola moderna.
  • Inutile perdere tempo con frasi da completare, risposte multiple, problem solving: non ci saranno i quiz di preselezione
  • Attenzione alla prova scritta: servono ottima preparazione teorica, capacità di concentrazione, predisposizione alla sintesi e alla linearità

Il concorso scuola 2016, come è ovvio, sarà altamente selettivo ed escluderà migliaia di candidati. E’ fondamentale, perciò arrivarci con la massima calma e competenza, professionalità e ambizione, per raggiungere finalmente un traguardo, che decine di migliaia di docenti si prefiggono.

Immagini: Depositphotos

Come prepararsi per il concorso scuola 2016
Come prepararsi per il concorso scuola 2016