Chi è Carlo Calenda, nuovo ministro dello Sviluppo Economico

Scopriamo chi è Carlo Calenda, politico italiano e attuale nuovo ministro dello Sviluppo Economico, insediatosi al posto della dimissionaria Federica Guidi

Chi è Carlo Calenda? È un dirigente d’azienda e politico nato a Roma, il 9 aprile 1973. È nipote del famoso e compianto regista Luigi Comencini. Laureato in giurisprudenza con indirizzo in diritto internazionale, approda inizialmente in Ferrari per poi passare a Sky. Dal 2004 al 2009, durante la presidenza dell’amico Luca Cordero di Montezemolo in Confindustria, assume vari ruoli di prestigio. Nel 2013 viene nominato vice ministro dello Sviluppo Economico nel Governo Letta. Tale incarico gli viene confermato anche nel successivo Governo Renzi.

Nel gennaio 2016 viene nominato anche rappresentante permanente dell’Italia presso l’Unione Europea, incarico che però ricopre per poco tempo. Infatti, il 10 maggio 2016, dopo le dimissioni a fine marzo di Federica Guidi per via dell’inchiesta sul traffico e lo smaltimento illecito di rifiuti che ha coinvolto il suo fidanzato, Carlo Calenda viene richiamato in Italia e nominato ministro dello Sviluppo Economico dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi. L’annuncio è stato dato dallo stesso Renzi nel corso della trasmissione di Rai Tre “Che tempo che fa”, condotta da Fabio Fazio.

Vediamo ora chi è Carlo Calenda dal punto di vista professionale. È un manager con la passione per la politica, capace di fondere assieme concretezza operativa ed eccelse doti diplomatiche. Nelle vesti di vice ministro ha promosso gli investimenti stranieri in Italia ed ha passato molto tempo all’estero per diffondere il made in Italy. Secondo quanto dichiarato dal premier Renzi, serviva qualcuno che sapesse maneggiare il ministero e Calenda è l’uomo giusto per questo incarico dato che già in passato aveva governato la macchina.

Tra i candidati alla massima poltrona del Ministero dello Sviluppo Economico c’erano Claudio De Vincenti, economista e sottosegretario di palazzo Chigi, e Chicco Testa, presidente di Assoelettrica, ex presidente Enel e, inizialmente, prima scelta di Matteo Renzi. Al nuovo ministro spetterà l’arduo compito di riprendere in mano i numerosi dossier aperti, primo tra tutti quello dell’Ilva, e dovrà impostare un lavoro proiettato al futuro. Ecco quindi chi è Carlo Calenda, a cui vanno i migliori auguri per l’inizio di questa nuova avventura.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chi è Carlo Calenda, nuovo ministro dello Sviluppo Economico