Centri per l’impiego Regione Campania, nuove assunzioni: il bando

Pubblicato il bando di concorso per la selezione di 641 figure da assumere nei Centri per l'Impiego della Campania

Dopo una lunga attesa è uscito il bando di concorso per le assunzioni nei Centri per l’Impiego della Regione Campania. Il concorso era atteso anche per la stabilizzazione dei lavoratori precari che nel frattempo erano entrati in conflitto con i Navigator, le figure professionali che dovrebbero aiutare a trovare un lavoro i percettori del Reddito di cittadinanza, selezionate a tempo determinato con un concorso nazionale.

Il conflitto tra precari dei Centri per l’Impiego della Campania e i 471 Navigator selezionati per la Regione è stato risolto a metà novembre con il contratto di collaborazione stipulato da Anpal Servizi che prevede l’assunzione dei Navigator fino ad Aprile 2021.

Per i dipendenti veri e propri dei Centri per l’Impiego è stato invece emesso il bando di concorso per l’assunzione di 641 figure professionali che dovranno lavorare nei vari uffici della Regione. Si tratta, per la precisione, di due bandi: uno per la copertura di 416 posti in categoria C, di cui 83 riservati al personale della Giunta regionale della Campania; e uno per 225 posti in categoria D, di cui 45 riservati al personale della Giunta regionale della Campania.

I bandi sono stati pubblicati il 5 dicembre sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania (BURC) e a breve dovrebbero uscire sulla Gazzetta Ufficiale, IV Serie speciale “Concorsi ed esami”. Il giorno successivo a questa data di pubblicazione, i candidati potranno presentare le loro domande di partecipazione.

Il concorso pubblico è indetto per titoli ed esami. Per partecipare al bando della categoria C è sufficiente il diploma di scuola superiore, mentre per quello della categoria D occorre la laurea.

Le 416 figure professionali richieste per la categoria C sono le seguenti:

  • 316 istruttori Policy regionali, di cui 63 riservati al personale di ruolo della Giunta regionale della Campania;
  • 100 istruttori di sistemi informativi e tecnologie, di cui 20 riservati al personale di ruolo della Giunta regionale della Campania.

Per la candidatura a questo secondo profilo, il bando richiede specificamente il diploma come ragioniere programmatore o come perito informatico, oppure un altro diploma equivalente a indirizzo informatico valido per l’iscrizione all’università.

Le 225 figure professionali richieste per la categoria D sono invece le seguenti:

  • 145 funzionari Policy regionali Centri per l’Impiego, di cui 29 riservati al personale di ruolo della Giunta regionale della Campania;
  • 50 funzionari Policy regionali Mediatori per l’inserimento lavorativo dei disabili, di cui 10 riservati al personale di ruolo della Giunta regionale della Campania;
  • 25 funzionari di sistemi informativi e tecnologie, di cui 5 riservati al personale di ruolo della Giunta regionale della Campania;
  • 5 funzionari comunicazione e informazione, di cui 1 riservato al personale di ruolo della Giunta regionale della Campania.

In questi casi, la laurea richiesta dipende dal ruolo per il quale si partecipa al concorso. In genere è richiesta la laurea in Giurisprudenza, Scienze dei servizi giuridici, Scienze politiche, Economia e Commercio, Scienze delle pubbliche amministrazioni e titoli equipollenti.

La selezione del concorso prevede una prova preselettiva su diritto amministrativo, diritto del lavoro, elementi di statistica e Statuto della Regione Campania; una prova scritta e una prova orale che si differenzieranno a seconda della categoria e del profilo per cui si partecipa al concorso.

I bandi sono pubblicati sul portale della Regione Campania.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Centri per l’impiego Regione Campania, nuove assunzioni: il&nbsp...