Cassa Depositi e Prestiti assume la figlia del ministro Padoan

Scelta dopo aver risposto a una "procedura interna di job posting"

Mentre gli italiani digeriscono i fin qui deludenti risultati del Jobs Act, in politica sembra continuare a piacere, eccome, il buon vecchio posto fisso.

Dopo l’inchiesta che ha coinvolto i parenti del ministro Alfano (sul quale al momento non esiste nulla di penalmente rilevante, va ricordato), è di queste ore l’assunzione di Eleonora Padoan, figlia del ministro del Tesoro, alla Cassa Depositi e Prestiti con contratto a tempo indeterminato. Ossia il gruppo pubblico che gestisce il risparmio postale degli italiani ed è controllato proprio dal Tesoro.

La signora Padoan si occuperà del settore cooperazione e sviluppo internazionale, su cui Cdp ha nuove competenze in seguito all’approvazione della riforma del settore approvata un anno fa. Lo scrivono prima Il Giornale e poi Il Fatto Quotidiano, e la notizia è confermata dall’ente di via Goito, che fa sapere che il contratto di lavoro è stato firmato “a seguito di una procedura di job posting iniziata nel novembre del 2014″ e “volta a valorizzare professionalità interne al gruppo”.

A rispondere al bando – non un concorso perché la Cassa non fa parte della pubblica amministrazione – sono stati in tre. E due sono stati assunti, tra cui appunto Eleonora Padoan.

Leggi anche:
Monti: “L’Italia ringrazi la Fornero, il risanamento è merito suo”
MPS gioca d’anticipo sulla BCE
Inps: “Possibile tagliare vitalizi politici”. Ecco come
Pensione anticipata, il no dell’Ue: “Allungare la vita lavorativa”
Il FMI ha trovato la soluzione alla crisi economica: “Dovete morire prima”
Flop Jobs act: meno assunti e più voucher nel primo trimestre

Cassa Depositi e Prestiti assume la figlia del ministro Padoan
Cassa Depositi e Prestiti assume la figlia del ministro Padoan