Riforma Brunetta, stretta sul part time nella pubblica amministrazione

Dopo il sì del Senato il collegato al lavoro approda alla Camera per l’approvazione definitiva

In arrivo la fase 2 del ministro Renato Brunetta per modernizzare la pubblica amministrazione. Il “menù” prevede una stretta sui permessi per assistere i disabili, il riordino dei congedi, la revisione e la riduzione dei part time.
Queste novità sono contenute nel collegato al lavoro che, dopo l’approvazione al Senato, arriverà alla Camera dei deputati per la definitiva approvazione.
In particolare l’attenzione di Brunetta si concentrerà sui part time, destinati a un forte ridimensionamento. Saranno rivisti tutti quelli concessi fino a oggi per verificare se la riduzione dell’orario abbia inficiato l’organizzazione del lavoro.

Chi usufruisce del part time nella pubblica amministrazione? Secondo la ragioneria dello Stato solo il 5% degli assunti, ma l’85% sono donne. Le organizzazioni sindacali avanzano dubbi sull’intervento visto che si tratterebbe di toccare un diritto già acquisito.
Giro di vite pure sui permessi per la cura dei disabili, saranno riconosciuti a un solo familiare alla volta e circoscritti a parenti entro il secondo grado.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Riforma Brunetta, stretta sul part time nella pubblica amministrazione