Bonus assunzioni donne 2021, chiarimenti Inps sull’esonero contributivo al 100%

I chiarimento dell'Inps sull'esonero contributivo per le assunzioni di donne lavoratrici effettuate nel biennio 2021-2022

La Legge di Bilancio 2021 ha previsto per le nuove assunzioni di donne lavoratrici o trasformazioni di rapporti già esistenti fino al 2022 un esonero contributivo pari al 100% dei complessivi contributi previdenziali, nel limite massimo di importo pari a 6.000 euro annui.

Possono accedere all’agevolazione tutti i datori di lavoro privati, anche non imprenditori, compresi quelli del settore agricolo che procedono con l’assunzione nel biennio 2021-2022 di donne disoccupate di lungo corso, lavoratrici svantaggiate, autonome o precarie a basso reddito.

Per poter accedere al bonus donne, sono fondamentali le caratteristiche specifiche della lavoratrice assunta e la tipologia di contratto previsto. L’Inps ha chiarito proprio questi punti con il messaggio numero 1421 del 6 aprile 2021.

Bonus donne, quali sono i contratti di lavoro incentivati

L’incentivo spetta per:
  • le assunzioni a tempo determinato;
  • le assunzioni a tempo indeterminato;
  • le trasformazioni a tempo indeterminato di un precedente rapporto agevolato.

Bonus donne, quali sono i requisiti

Il requisito di svantaggio della lavoratrice (stato di disoccupazione da oltre 12 mesi o rispetto, in combinato con ulteriori previsioni, del requisito di “priva di impiego”) deve sussistere alla data dell’evento per il quale si intende richiedere il beneficio, ovvero alla data di assunzione e non a quella della eventuale proroga o trasformazione del rapporto a tempo indeterminato.

Se, invece, si intende richiedere il beneficio per una trasformazione a tempo indeterminato, senza avere richiesto lo stesso per la precedente assunzione a termine, il rispetto del requisito è richiesto alla data della trasformazione.

L’Inps precisa che si ha diritto al beneficio anche:
  • nelle ipotesi di trasformazioni a tempo indeterminato di rapporti a termine non agevolati dalla legge di Bilancio 2021, e che, in tali fattispecie, l’incentivo spetta per 18 mesi a decorrere dalla data di trasformazione;
  • in caso di proroga del rapporto, effettuata in conformità alla disciplina del rapporto a tempo determinato, fino al limite complessivo di 12 mesi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus assunzioni donne 2021, chiarimenti Inps sull’esonero contr...