Assunzioni scuola secondaria: caos nella gestione della fase transitoria

(Teleborsa) – Sono innumerevoli le segnalazioni che giungono quotidianamente, in questo periodo, presso le sedi del sindacato della scuola Anief, di dcandidati che lamentano la mancata calendarizzazione degli esami orali del concorso transitorio Formazione Iniziale e di Tirocinio (FIT) sostegno per la scuola secondaria di primo grado per le regioni Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia-Giulia e Liguria, accorpate per questo concorso che si svolge a Cremona. Più di 400 candidati si trovano nella medesima situazione: gli orali sono iniziati a maggio 2018 e si sono protratti fino a fine giugno; dopo tale data la commissione si è fermata e a tutt’oggi non vi è una comunicazione circa la ripresa dei colloqui. La motivazione potrebbe risiedere nel fatto che mancano i commissari. Ovviamente la questione riassume una circostanza serissima, poiché blocca 400 persone e la quasi totalità del Nord che non avrà insegnanti di sostegno nel terzo anno FIT. In Piemonte, invece, si assume da graduatorie provvisorie.

Anief rivela che la baraonda sta investendo tutta l’Italia e, in particolar modo, è il Sud a soffrire maggiormente: la situazione è gravissima in Campania: le 57.322 assunzioni di docenti a cui fa riferimento il MIUR non sembrano affatto reali, poiché in molte regioni il concorso per titoli degli abilitati 2018 si è bloccato a causa di ricorsi pendenti e in attesa delle sentenze.  La situazione non è delle migliori nemmeno in Calabria dove non sono state pubblicate le graduatorie e dove la maggior parte dell’organico in forza all’ATP di Cosenza è rappresentato da personale della scuola, qui utilizzato.  

Si può ben capire che tutta questa situazione ingarbugliatissima non fa che complicare le procedure e rendere i docenti ancora più precari se possibile: infatti, “il decreto e le istruzioni operative per le immissioni in ruolo 2018/19 hanno imposto il 31 agosto 2018 come data ultima entro la quale pubblicare le graduatorie del concorso 2018 per poter procedere alle assunzioni da queste ultime. In caso di graduatorie pubblicate in data successiva, la nomina scatterà solo dall’anno scolastico. 2019/20. Sono numerose le graduatorie ancora non pubblicate, anche se le commissioni hanno completato i lavori di propria pertinenza”

“Anief, alla luce di quanto denunciato, invita il MIUR ad intervenire presso gli Uffici scolastici regionali al fine di seguire tutti quanti le stesse istruzioni nazionali, di garantire anche nel prossimo mese con decorrenza 1° settembre le assunzioni dei vincitori collocati in posizione utile per le immissioni in ruolo in surroga e mette a disposizione il proprio studio legale per il contenzioso relativo ad errori nella compilazione delle stesse graduatorie di merito regionali”, afferma Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief.

 

Assunzioni scuola secondaria: caos nella gestione della fase tran...