Assunzioni docenti 2017, il Miur apre agli idonei del concorso a cattedra 2016

(Teleborsa) – Il Ministero dell’Istruzione ha ammesso che le Graduatorie di Merito del Concorso 2016 dovranno essere utilizzate integramente scorrendo anche oltre il 10% degli idonei, dunque attingendo dagli elenchi aggiuntivi ai fini delle immissioni in ruolo conferite già con decorrenza 1° settembre 2017. 

Alla luce di questi esiti, spiega il sindacato della scuola, Anief, “appare davvero assurdo che lo stesso Miur possa aver dimenticato i docenti risultati idonei alle prove concorsuali per la scuola dell’infanzia e primaria”. 

“Siamo coscienti – dice Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – che la nostra battaglia, che ci ha già visto vincitori per una parte dei candidati che hanno partecipato al concorso 2016, non può essere arrivata a conclusione. Auspichiamo che il Miur provveda con urgenza a sanare quest’ulteriore stortura e si cancelli così in fretta l’evidente discriminazione posta in essere a discapito di questa particolare categoria di insegnanti, già flagellati da decisioni penalizzanti giunte con la Buona Scuola”.

“In caso contrario – conclude Pacifico – qualora si mantenesse l’illegittimo blocco del 10%, il Miur non farebbe nemmeno un buon servizio alle 8.400 scuole italiane, agli alunni e alla famigerata continuità didattica. Perché il nuovo reclutamento, legiferato a fine maggio, prevede una fase transitoria che durerà tra i cinque e i sette anni, con il nuovo concorso che porterà in cattedra i docenti, a titolo definitivo, non prima del 2022. Nel frattempo chi andrà a coprire le cattedre vuote e quelle che si svuoteranno ulteriormente con il turn over?”.

Assunzioni docenti 2017, il Miur apre agli idonei del concorso a catte...