Agenzia delle Entrate, al via concorso per 900 tecnici: come partecipare

È stato pubblicato il bando di concorso per 900 geometri e periti edili. I nuovi assunti si occuperanno di servizi catastali, cartografici e di consulenza tecnico-estimativa

È stato pubblicato il bando di concorso dell’Agenzia delle Entrate per reclutare 900 assistenti tecnici. Il bando rientra nel piano di assunzioni e concorsi Agenzia delle Entrate previsto per il 2022 che porterà alla copertura di 2.660 posti di lavoro suddivisi tra funzionari e assistenti.

Questa selezione in particolare si rivolge a diplomati, geometri e periti, e prevede l’assunzione delle risorse a tempo indeterminato da destinare agli uffici dell’Agenzia delle Entrate per le attività relative ai servizi catastali, cartografici, estimativi e dell’osservatorio del mercato immobiliare.

Sarà possibile presentare la domanda di ammissione entro il 23 settembre 2022. Vediamo insieme i requisiti e come partecipare.

Bando Agenzia delle Entrate, i posti a disposizione

Sono 900 i posti messi a concorso dall’Agenzia dell’Entrata per la seconda area funzionale, fascia retributiva F3, profilo professionale assistente tecnico, da destinare agli uffici dell’Agenzia delle Entrate per le attività relative ai servizi catastali, cartografici, estimativi e dell’osservatorio del mercato immobiliare. Il bando completo si trova a questa pagina.

Bando Agenzia delle Entrate, attività dell’assistente tecnico

I vincitori del concorso svolgeranno mansioni che richiedono specifiche conoscenze teoriche e pratiche. I nuovi assunti, infatti, dovranno fornire supporto alla programmazione e all’operatività dei servizi catastali e cartografici, dei servizi di consulenza tecnico-estimativi e dell’Osservatorio del mercato immobiliare, collaborando alla predisposizione, la rappresentazione e il monitoraggio dei dati.

Parteciperanno, inoltre, ai processi di aggiornamento delle banche dati catastali (fabbricati e terreni) e di cartografia e alla fase di accettazione e verifica tecnico-amministrativa della documentazione presentata dall’utenza.

Opereranno nel controllo/verifica in back office degli atti tecnici e nel rilevamento in sopralluogo (es. rilievi planimetrici e topografici, elaborazione e aggiornamento di mappe), forniranno all’utenza consulenza e informazione, collaboreranno nelle pratiche di contenzioso, dando supporto tecnico-fiscale. Infine, forniranno consulenza tecnico-estimativa su beni mobili e immobili finalizzati alla redazione di perizie di stime e di pareri di congruità tecnico-economica.

Bando Agenzia delle Entrate, i requisiti

Sono ammessi alla procedura concorsuale i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  • uno dei seguenti titoli di studio:
    – diploma di istruzione secondaria superiore di geometra conseguito presso un Istituto tecnico per geometri statale, paritario o legalmente riconosciuto;
    – diploma di istruzione secondaria superiore di Perito Industriale indirizzo Edile;
    – diploma di maturità tecnica di Perito Industriale, ai sensi dell’articolo 1 della legge 2 febbraio 1990, n. 17, conseguito presso un istituto statale, paritario o legalmente riconosciuto;
    – diploma di istruzione secondaria superiore afferente al settore “Tecnologico”, indirizzo “Costruzioni, ambiente e territorio”, secondo le confluenze di cui all’Allegato D del D.P.R. 15 marzo 2010, n. 88;
  • cittadinanza italiana;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari;
  • godimento dei diritti politici e civili;
  • idoneità fisica all’impiego.

Sono esclusi coloro che sono stati interdetti dai pubblici uffici, nonché coloro che sono stati destituiti o dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, ovvero sono stati dichiarati decaduti da un impiego statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili.

Bando Agenzia delle Entrate, come partecipare

Le istanze di partecipazione devono essere compilate e inviate esclusivamente per via telematica entro le ore 23,59 del 23 settembre 2022, utilizzando l’applicazione informatica accessibile dal sito dell’Agenzia delle entrate.
I candidati devono essere necessariamente intestatari di un indirizzo Pec da utilizzare per le comunicazioni con l’amministrazione finanziarie relative alla procedura concorsuale.