Energia e sostenibilità: intervista a Roberto Giovannini

Roberto Giovannini, responsabile della sostenibilità di Terna, racconta come rendere sostenibile una trasmissione elettrica veloce e capillare.

Fare in modo che l’elettricità, utilizzata sia dai privati che dalle imprese, sia sempre più pulita. È questo l’obiettivo del gruppo Terna, proprietario della rete di trasmissione nazionale italiana dell’elettricità, nonché più grande operatore indipendente di reti per la trasmissione di energia elettrica in Europa.

I propositi di Terna – che è stata di recente riconfermata nella Gold Class della sostenibilità mondiale – si intersecano con il Green New Deal europeo e il Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima, che prevedono una serie di mosse, prima fra tutte la riduzione del 55% delle emissioni al 2030, per arrivare poi nel 2050 a zero emissioni.

Fondamentale è – in questo senso – il ruolo di Roberto Giovannini, responsabile della sostenibilità di Terna, con il quale abbiamo parlato dell’importanza del suo ruolo in azienda, di finanza sostenibile e di quali caratteristiche debba avere una rete energetica sostenibile.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Energia e sostenibilità: intervista a Roberto Giovannini