Il vaccino Moderna sconfiggerà il Coronavirus? 5 dati indicano ottimismo

Il vaccino Moderna assicura un'efficacia contro il Coronavirus elevatissima, come dimostrano i primi dati della società statunitense

Il vaccino Moderna assicura un’efficacia contro il Coronavirus elevatissima, come dimostrano i primi dati della società statunitense.

Una notizia che ha fatto scattare immediato il rally delle Borse, e del petrolio in particolare, con il Brent che dopo l’annuncio viaggiava in rialzo del 3,6% a 44,33 dollari al barile.

Un annuncio fondamentale, che arriva a poco meno di una settimana di distanza da quello del vaccino Pfizer-BioNTech, e che non può che aumentare il seppur cauto ottimismo sul fatto che non avremo solo un vaccino nei prossimi mesi, ma una selezione di “antidoti” anti-Covid tra cui scegliere.

Vaccino Moderna, come e quanto funziona

Moderna ha sviluppato un vaccino RNA: significa che parte del codice genetico del Coronavirus viene iniettato nel corpo.
Questo inizia a produrre proteine virali sufficienti ad addestrare il sistema immunitario ad attaccare il virus. Il corpo “impara” così a produrre gli anticorpi necessari a debellare il Covid e un’altra parte del sistema immunitario formata dalle cellule T combatte il Coronavirus.

La sperimentazione di Moderna ha coinvolto 30mila persone negli Stati Uniti, a metà delle quali sono state somministrate due dosi di vaccino, a quattro settimane di distanza. Il resto ha ricevuto iniezioni di placebo.

L’analisi si è basata sui primi 95 pazienti che hanno sviluppato i sintomi del Covid-19. Solo 5 dei casi Covid riguardavano persone vaccinate, 90 quelle che avevano ricevuto il placebo.

I dati mostrano anche che ci sono stati 11 casi di Covid grave, ma nessuno di questi si è verificato in persone immunizzate grazie al virus.

Il vaccino ha dimostrato un’efficacia del 94,5%: un dato altissimo, che potrebbe davvero segnare un passaggio epocale in questa pandemia. “L’efficacia complessiva è stata notevole, è un grande giorno”, ha commentato il capo medico di Moderna Tal Zacks.

Come si conserva e per quanto tempo

Il vaccino di Moderna (qui vi abbiamo riassunto le differenze rispetto a Pfizer) sembra essere più facile da conservare in quanto rimane stabile a -20°C per un massimo di 6 mesi e può essere conservato in un frigorifero standard fino a un mese.

Molto meglio dunque rispetto a quello di Pfizer, che necessita di speciali freezer a -80°C, tanto che è già partita una sfida sullo stoccaggio e sulla conservazione, anche se quest’ultimo alla fine della sperimentazione è arrivato ad avere un’efficacia pari al 95%.

Efficacia nelle persone anziane

Non sappiamo ancora per quanto tempo durerà l’immunità poiché i volontari dovranno essere seguiti molto più a lungo prima di poter rispondere.

Al momento, ci sono indicatori che dicono che offre una certa protezione nei gruppi di età più avanzata, maggiormente a rischio di morire a causa del Covid, ma non sono ancora disponibili dati completi. Zaks ha detto che i dati finora suggeriscono che il vaccino “non sembra perdere la sua potenza” con l’età.

Non è noto per ora se il vaccino Moderna impedisca alle persone di ammalarsi gravemente o se impedisca loro anche di diffondere il virus.

Effetti collaterali

Ad oggi non sono stati segnalati problemi di sicurezza significativi.

Dopo l’iniezione in alcuni pazienti sono stati segnalati solo stanchezza, mal di testa e dolore di breve durata. Effetti peraltro normali per un vaccino che funziona e che induce una buona risposta immunitaria. Nessun effetto collaterale particolare, quindi.

Vaccino Moderna, quando arriva

Moderna ha detto che chiederà il via libera alle autorità di regolamentazione negli Stati Uniti nelle prossime settimane. Si prevede di avere 20 milioni di dosi disponibili nel Paese.

L’azienda spera di avere fino a un miliardo di dosi disponibili in tutto il mondo l’anno prossimo e ha in programma di chiedere l’approvazione anche in altri Paesi.

Il Regno Unito, con il premier Boris Johnson di nuovo in isolamento e pronto a distribuire a 2 milioni di inglesi vitamina D, ha subito annunciato che dalla primavera avrà 5 milioni di dosi del vaccino Moderna, sufficienti per vaccinare 2,5 milioni di persone. Ha già anche delineato il piano di distribuzione che garantisce la priorità della vaccinazione alle persone più anziane.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il vaccino Moderna sconfiggerà il Coronavirus? 5 dati indicano ottimi...