Vaccino Covid, se non funzionasse? Il Regno Unito firma per trattamento alternativo

Il Regno Unito acquista un milione di dosi del trattamento anticorpale di AstraZeneca

Il Regno Unito ha accettato di acquistare un milione di dosi del trattamento con anticorpi anti-Covid di AstraZeneca Plc, pronto ad approdare alla fase 3. Il Paese sarà il primo al mondo ad iniziare le sperimentazioni cliniche.

Trattamento con anticorpi anti-Covid: procede spedita la sperimentazione di AstraZeneca

Non tutti, e non subito, potranno ricevere il vaccino anti-Covid una volta messo in commercio. Oltre ai vari problemi legati alla distribuzione, prevalentemente di carattere logistico, le autorità dovranno tenere conto di tutte quelle persone con sistema immunitario indebolito e quindi impossibilitati a ricevere il vaccino.

Bisogna quindi pensare ad un’alternativa, per questo motivo la notizia relativa alla sperimentazione giunta alla fase 3 del trattamento AstraZeneca non può che essere accolta con entusiasmo.

Un partecipante a Wakefield, nel West Yorkshire, sarà il primo al mondo a ricevere il nuovo “cocktail di anticorpi” della società farmaceutica, ma il programma di sperimentazione clinica prevede di reclutare 5.000 partecipanti, di cui 1.000 del Regno Unito.

Lo scopo della sperimentazione sarà quello di valutare la sicurezza e l’efficacia della combinazione di due anticorpi monoclonali a lunga durata d’azione, chiamata AZD7442, per prevenire l’infezione da Covid fino a 12 mesi in persone a cui non possono essere somministrati vaccini (o che non rispondono bene) con proteine ​​artificiali, che agiscono come anticorpi umani naturali nel sistema immunitario.

Vaccino Covid, il Regno Unito firma per trattamento alternativo

“Man mano che ci avviciniamo a un vaccino contro il Covid-19 dobbiamo continuare a portare avanti sperimentazioni cliniche per trattamenti nuovi e alternativi che proteggano le persone più vulnerabili, in particolare quelle che non possono ricevere un vaccino”, ha detto il segretario alle imprese del Regno Unito Alok Sharma in una delle sue ultime dichiarazioni rilasciate alla stampa.

Per questo motivo il Paese si è impegnato con AstraZeneca firmando un accordo che gli permetterà di ricevere un milione di dosi del trattamenti anticorpale a cui l’azienda sta lavorando e che – fino ad ora – promette di essere il miglior trattamento alternativo al vaccino.

Gli anticorpi a lunga durata possono potenzialmente “trattare e prevenire la progressione della malattia in pazienti già infettati dal virus”, ha affermato AstraZeneca in una nota stampa. Il trattamento, però, può anche essere assunto prima dell’esposizione al virus e può essere complementare a un vaccino.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vaccino Covid, se non funzionasse? Il Regno Unito firma per trattament...