Vaccini Covid, parte la produzione di Pfizer in Italia: dove sarà preparato

Il preparato di Pfizer-BionTech sarà realizzato a Monza nello stabilimento di una multinazionale statunitense

Comincia la produzione sul territorio italiano del vaccino anti-Covid. Sarà quello di Pfizer-BionTech il primo preparato contro il coronavirus ad essere prodotto direttamente nel nostro Paese e a realizzarlo sarà la multinazionale americana Thermo Fisher Scientific nella sua sede di Monza.

Vaccini Covid, parte la produzione di Pfizer in Italia: l’annuncio

Lo annuncia la stessa azienda in una nota: “Siamo orgogliosi di lavorare con i nostri clienti a livello globale nella lotta contro il COVID-19, supportandoli nello sviluppo e nella produzione di vaccini e terapie, compreso il vaccino Pfizer-BioNTech.”

“Thermo Fisher sta infatti lavorando come parte della rete globale di produzione di vaccini di Pfizer, e fornirà servizi di produzione a contratto, in Italia, per il vaccino Pfizer-BioNTech contro il COVID-19 che sarà distribuito in diversi mercati. Thermo Fisher fornirà servizi di riempimento sterile e preparazione del prodotto finito nel proprio stabilimento di Monza nel corso del 2021″ si legge nel comunicato.

È stata così svelata la prima società che si occuperà di fabbricare in Italia il vaccino per il Covid-19. Era stato lo stesso presidente del Consiglio Mario Draghi ad anticipare nelle scorse settimane la sottoscrizione di un accordo tra un’azienda con sede nel nostro Paese e una titolare di un brevetto, senza però fornire ulteriori dettagli.

La strada dello sviluppo della produzione nazionale del vaccino, grazie alla cessione del brevetto da parte delle case farmaceutiche coinvolte, era stata battuta dal governo italiano e a livello europeo, come strategia per imprimere una svolta alla campagna di immunizzazione senza dovere dipendere dalla forniture provenienti dall’estero, che finora hanno subito forti ritardi.

Vaccini Covid, parte la produzione di Pfizer in Italia: l’azienda

In Italia la multinazionale statunitense Thermo Fisher Scientific è presente con due stabilimenti, uno Ferentino in provincia di Frosinone, dove si sviluppano prodotti integrati liquidi sterili e liofilizzati e nella produzione commerciale, e quello più grande a Monza, specializzato nella produzione di farmaci iniettabili sterili per conto terzi con oltre 1.000 dipendenti.

Un centro all’avanguardia che rifornisce oltre 20 paesi, inclusi Stati Uniti, in Europa e in Asia. Il gruppo Thermo Fisher Scientific ha più di 55 sedi nel mondo con oltre 75mila lavoratori impiegati e un fatturato annuo che supera i 25 miliardi di dollari.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vaccini Covid, parte la produzione di Pfizer in Italia: dove sarà pre...