Tv, non solo Bonus: a gennaio cambiano le frequenze. Cosa fare e cosa no

Lo spostamento dei canali nel 2022 riguarderà tutta Italia a partire da otto regioni del Nord

Nuovo digitale terrestre all’orizzonte in Italia e in alcune zone cominciano già a cambiare le frequenze. A partire da gennaio e fino a marzo le emittenti locali e nazionali di 8 regioni del Nord Italia troveranno spazio in altri canali, per un processo che durante il prossimo anno interesserà tutto il Paese. È il cosiddetto “refarming” cioè lo spostamento graduale delle frequenze televisive nella banda sub 700 per liberare quella a 700 Mhz e fare posto alla tecnologia 5G. Il primo passo verso l’adozione dello standard di ultima generazione DVB-T2 (Digital Video Broadcasting – Second Generation Terrestrial).

Tv, a gennaio cambiano le frequenze: parte il “refarming”

La risintonizzazione nella maggior parte dei casi avverrà automaticamente (a meno che il proprio televisore non richieda un intervento manuale), ma avverrà in progressione numerica, per cui sarà necessario riprogrammare i canali in corrispondenza dei tasti sul telecomando, a seconda delle nostre preferenze (qui abbiamo scritto dello sconto per la rottamazione della TV).

Alcuni canali Rai e Mediaset sono passati all’Hd, altri però sono destinati a sparire, come già successo ad esempio, in alcune zone, per i 50, 51, 52 e 53, che potevano provocare interferenze con altri Paesi esteri (qui l’approfondimento per sapere tutto sullo switch-off: date, moduli e domande).

Tv, a gennaio cambiano le frequenze: le date in Italia

La prima regione a partire lo scorso novembre è stata la Sardegna, che ha già completato la procedura, ma nel corso del 2022 il cambiamento delle frequenze riguarderà tutto il territorio nazionale, con date che variano da regione a regione, ma anche provincia per provincia (qui abbiamo parlato dei nuovi fondi per il bonus tv).

A cominciare dal 3 gennaio e fino al 14 marzo 2022 ad essere coinvolte saranno la Valle d’Aosta, il Piemonte, la Liguria, la Lombardia, il Trentino Alto Adige, il Veneto, il Friuli Venezia Giulia ed l’Emilia Romagna.

Dal 1 marzo partiranno le regioni del Centro-adriatico e del Sud, fino al 15 maggio: Abruzzo, Marche, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

Infine dall’1 maggio fino al 30 giugno 2022 sarà la volta del versante Centro-tirrenico della Penisola e quindi Liguria, Toscana, Umbria, Lazio e Campania.

Tv, gennaio cambiano le frequenze: il calendario del Nord italia

Di seguito il calendario delle province delle regioni del Nord interessate dal cambiamento delle frequenze dal 3 gennaio al 14 marzo:

  • 3-7 gennaio – Valle d’Aosta
  • 10-18 gennaio – Piemonte occidentale (Torino, Cuneo e relative province, Langhe e Roero – parte provincia di AT)
  • 19 gennaio – Versante piemontese Appennino ligure (Parte della provincia di AL), Val Tidone (parte della provincia di PC)
  • 20 gennaio – 9 febbraio – Alpi Biellesi, Valsesia, Verbano Cusio Ossola, Vergante (parte delle province di: VB, VC, BI, NO): Sondrio e provincia, Alpi e Prealpi lombarde (Parte delle province di: VA, CO, BG, LC, BS), Sponda veneta Lago di Garda (Parte della provincia di VR)
  • 10-14 febbraio – Bolzano e provincia
  • 15-23 febbraio – Trento e provincia
  • 24-28 febbraio – Belluno e provincia e Prealpi Vicentine (parte della provincia di VI) e Prealpi trevigiane (parte della provincia di TV)
  • 1 marzo – Montagna pordenonese, Carnia, Canal del Ferro – Valcanale (Parte della provincia di: UD e PN)
  • 2-4 marzo – Alto Appennino Emiliano-Romagnolo e Medio Appennino Forlivese Cesenate (parte delle province di: PR, RE, MO, BO, RA, FC)
  • 7-11 marzo – Monferrato (parte delle province di: AT, AL) Pianura Padano Veneta e Friulana (parte delle province di: TO, BI, VC, NO, AL, PV, MI, VA, CR, MB, CO, BG, LC, BS, LO, MN, PC, PR, VR, RE, MO, BO, FE, FC, RA, RO, PD, VI, TV, VE, PN, UD, GO, TS)
  • 14 marzo – Alto Appennino Forlivese e Cesenate (parte della provincia di FC), Rimini e provincia

 

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tv, non solo Bonus: a gennaio cambiano le frequenze. Cosa fare e cosa ...