Kit fai da te per riparare Smartphone e Pc: la svolta di Cupertino

La Apple ha concesso il diritto alla riparazione fornendo un kit per i guasti più comuni a iPhone e Mac

La Apple venderà dei kit per permettere a chiunque di aggiustarsi da soli il proprio iPhone o addirittura il Mac. Dopo anni passati a impedire le riparazioni dei propri prodotti fuori dai circuiti autorizzati, l’azienda di Cupertino ha lanciato il programma “Self Service Repair” tramite il quale fornire le componenti originali di iPhone e addirittura Mac per sostituire le parti usurate o rotte dei propri device.

Kit fai da te per riparare Smartphone e Pc: l’apertura di Apple

Si tratta di una vera e propria svolta, che fa seguito alle pressioni ricevute dalle associazioni dei consumatori e dagli azionisti attenti alla sostenibilità, dopo una prima apertura nel 2019 con il Independent Repair Provider.

Il nuovo programma, letteralmente “Riparazione fai da te”, partirà negli Stati Uniti per arrivare in Europa dall’anno prossimo e “consentirà ai clienti in grado di effettuare le riparazioni, di accedere a componenti e strumenti originali di Apple“, come recita la nota ufficiale.

I kit conterranno prima le componenti di iPhone 12 e iPhone 13 (qui per sapere tutto sugli iPhone 13) e successivamente verranno previste anche le forniture del processore proprietario M1 per i Mac (qui abbiamo parlato della crisi dei microchip).

Inizialmente verrà data la possibilità di riparare le parti solitamente più soggette a danni e logoramenti, come schermi, batterie e fotocamere, per poi allargare anche ad altre tipologie.

Una volta terminato l’intervento fai da te si potranno restituire le componenti usate ricevendo in cambio un credito da spendere sull’Apple Store.

Non è chiaro ancora cosa succederà in caso di cattivo esito della riparazione o di danni ulteriori ai dispositivi.

“Ampliare l’accesso a parti originali Apple garantisce ancora più possibilità di scelta quando si ha bisogno di una riparazione” ha dichiarato Jeff Williams, Chief Operating Officer di Apple (qui per sapere quanto guadagna il ceo Tim Cook).

Kit fai da te per riparare iPhone e Mac: ma occhio alla garanzia

Ai clienti e ai centri di riparazioni terzi sarà data la possibilità di accedere a oltre 200 pezzi di ricambio originali e strumenti per aggiustare i guasti più comuni, senza però compromettere la garanzia.

I clienti coperti da garanzia, AppleCare+ o AppleCare Protection Plan, devono contattare Apple o richiedere assistenza a un fornitore di servizi autorizzato” precisano da Cupertino.

“Se una riparazione eseguita al di fuori delle reti di riparazione autorizzate di Apple non ha esito positivo o provoca danni al dispositivo, le riparazioni future presso gli Apple Store, la rete di fornitori di servizi autorizzati Apple e i centri di riparazione, potrebbero essere soggette a costi di assistenza fuori garanzia” si legge ancora nella nota Apple.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Kit fai da te per riparare Smartphone e Pc: la svolta di Cupertino