Instagram ci ripensa: torna una funzione del passato

Instagram cambia. Una delle app più diffuse al mondo ha deciso di tornare all'antico e di ripristinare una vecchia funzione: di cosa si tratta

La notizia è praticamente ufficiale, perché a comunicarla è stato il capo di Instagram, Adam Mosseri: il feed dell’applicazione, quello che gli utenti scorrono per vedere le foto e i video pubblicati dai loro contatti, dovrebbe tornare al 2016. Nel senso che tornerà al criterio che è stato abbandonato cinque anni, ma che non ha mai convinto fino in fondo: dal 2022, in sostanza, tornerà il feed cronologico. I contenuti saranno mostrati secondo un ordine temporale.

Instagram ci ripensa: torna il feed cronologico

Gli utenti hanno invocato il feed cronologico da tempo. Oggi, infatti, il modo in cui i nuovi post sono visualizzati nel feed non rispetta l’ordine temporale, ma è legato al modo in cui l’algoritmo di Instagram interpreta le preferenze e gli interessi di ciascun utente. Mosseri ha spiegato che l’obiettivo di Instagram è che le persone “abbiano un controllo significativo sulla loro esperienza”.

Attenzione, però. Il ritorno dell’ordine cronologico nel feed non sarà imposto a tutti: sarà sperimentato in due versioni, ma il sistema legato all’algoritmo, ossia quello attuale, non sarà abbandonato. Tra chi è favore del ritorno al feed cronologico ci sono coloro che sono convinti che la scelta possa aiutare a prevenire la disinformazione da distorsioni algoritmiche. Tra chi è contro, invece, serpeggia in maniera assai diffusa la convinzione che basare il tutto a livello temporale rischia di diminuire il coinvolgimento dell’utente.

Instagram e i minori: più controllo per genitori e tutori

In questi giorni, inoltre, Instagram ha annunciato una serie di novità che partiranno dal marzo 2022. Hanno l’obiettivo di migliorare, dal punto di vista della sicurezza, l’utilizzo della piattaforma per i minori (tempo fa era uscita la notizia relativa a una versione di Instagram per i bambini sotto i 13 anni) e il controllo dei genitori sulle loro attività online.

La decisione è stata presa dopo le critiche mosse qualche mese fa dall’ex di Facebook, Frances Haugen, sulla presunta immobilità di Instagram (ecco i 10 sportivi più pagati su Instagram) verso l’adozione di misure che prevenissero l’abuso dell’app da parte degli adolescenti.

Mosseri ha promesso che Instagram impedirà agli utenti, per esempio, di taggare o menzionare i minori che di fatto non li seguono. Parallelamente, sarà introdotto il parental control, strumento che consentirà a genitori e tutori di tenere sotto controllo il tempo passato sull’app dai più piccoli: si potranno impostare limiti di tempo e ricevere notifiche se il minorenne ha segnalato qualcuno, così da permettere un intervento tempestivo in caso di molestie.

Inoltre, Instagram ha promesso che limiterà le pubblicità a temi idonei per il pubblico degli adolescenti. Ma quanto guadagna quest’app? Ecco l’impero Zuckerberg: da Whatsapp a Instagram, passando per Facebook.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Instagram ci ripensa: torna una funzione del passato