Digitale terrestre, i migliori decoder per continuare a vedere la Tv

A partire dal 20 ottobre non si vedranno più i vecchi canali che fino ad oggi funzionavano con la codifica MPEG2. Ecco i migliori decoder in circolazione

Qualche giorno fa abbiamo pubblicato un articolo in cui vi allertavamo rispetto a un grande cambiamento che sta per riguardare la televisione italiana (qui il link). A breve alcuni programmi Tv nazionali non si vedranno più come al solito, ed è importante sapere cosa fare.

A partire dal 20 ottobre, infatti, non si vedranno più i vecchi canali che fino ad oggi funzionavano con la codifica MPEG2. Questi canali verranno trasmessi esclusivamente con la codifica DVBT/MPEG4, ovvero con il nuovo digitale terrestre che verrà gradualmente introdotto in tutta Italia.

Il cambiamento sarà graduale, ma dal 20 ottobre alcuni dei canali Tv principali non saranno più visibili. RAI e Mediaset dismetteranno la codifica MPEG-2 in favore della codifica MPEG-4 per alcuni dei propri canali, che quindi saranno visibili solo in HD.

Cosa succede alla Tv il 20 ottobre: quali canali smettono di vedersi

In questa fase, quindi, potranno continuare a ricevere tutti i canali RAI e Mediaset elencati più avanti solo gli utenti che siano in possesso di TV o decoder che supportano il nuovo sistema di codifica MPEG-4. Ecco i canali che non si vedranno più dal 20 ottobre.

Canali Rai

Per la Rai, ad essere interessati dal cambiamento e quindi a non essere più visibili sulle consuete sintonizzazioni a partire dal 20 ottobre, saranno i 9 canali “tematici”:

  • Rai 4
  • Rai 5
  • Rai Movie
  • Rai Yoyo
  • Rai Sport+ HD
  • Rai Storia
  • Rai Gulp
  • Rai Premium
  • Rai Scuola.

Canali Mediaset

Per Mediaset invece, i primi canali a cambiare sintonizzazione sono:

  • TGCOM24
  • Mediaset Italia 2
  • Boing Plus
  • Radio 105
  • R101 TV
  • Virgin Radio TV.

Come sapere se dobbiamo cambiare Tv o decoder

Per sapere se dobbiamo cambiare la nostra Tv o il decoder basta un semplice test che ciascuno può fare comodamente a casa con il telecomando: qui trovate tutte le info utili su come fare.

Se invece la vostra Tv o  il vostro decoder non sono in grado di supportare il nuovo standard, potete usufruire dei Bonus TV previsti dal Ministero dello Sviluppo Economico per continuare a vedere l’intera programmazione televisiva. Oltre al vecchio Bonus Tv-decoder, è stato introdotto il Bonus Rottamazione Tv.

Bonus Rottamazione Tv, come averlo

Per poter avere il Bonus Rottamazione Tv è necessario rottamare il vecchio televisore a fronte dell’acquisto di uno nuovo (qui tutte le info su come smaltirlo per avere il bonus), e avere questi requisiti:

  • essere cittadini italiani (senza limiti di ISEE, a differenza del Bonus TV – Decoder varato dal precedente Decreto Interministeriale del 18 ottobre 2019 e destinato esclusivamente ai cittadini il cui nucleo familiare abbia un ISEE fino a 20mila euro)
  • essere residenti in Italia
  • essere in regola con il pagamento del canone al servizio di radiodiffusione (ad eccezione dei cittadini di età pari o superiore a 75 anni, che sono comunque esonerati dal pagamento del canone).

Per verificare che una TV o un decoder rientrino tra i prodotti per i quali è possibile usufruire del Bonus Rottamazione TV è a disposizione dei cittadini una lista di prodotti “idonei” qui.

Bonus Tv-decoder, come averlo

Come dicevamo, però, non è necessario per forza cambiare la Tv. Una opzione che si può valutare senza spendere troppo e continuare a vedere tutti i canali e i propri programmi preferiti è quella di acquistare un nuovo decoder compatibile con il nuovo sistema. Per questo acquisto il governo ha previsto un bonus ad hoc, compatibile con il Bonus Rottamazione Tv.

Il Bonus Tv-Decoder ha un valore fino a 30 euro ed è un’agevolazione per l’acquisto di Tv e decoder idonei alla ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard trasmissivi DVBT-2/HEVC che diventeranno operativi a partire dal 2022, e per l’acquisto di decoder per la ricezione satellitare.

Il Bonus Tv-Decoder è riservato alle famiglie con ISEE fino a 20 mila euro ed è disponibile fino al 31 dicembre 2022 o all’esaurimento delle risorse stanziate (qui trovate le differenze tra i due tipi di Bonus).

Nuovo digitale terrestre, i migliori decoder in circolazione

QuiFinanza ha analizzato le offerte più interessanti sul mercato: ciò che abbiamo trovato è una gamma piuttosto ampia di prodotti, ma uno in particolare ha catturato la nostra attenzione, perché si tratta di un decoder con un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Il migliore decoder per il nuovo digitale terrestre

Il miglior decoder Tv in circolazione al momento, anche a detta di moltissimi utenti, è il DVB-T2 HD HEVC 1080p modello ‎FN-GX1 marca Fenner (su Amazon ad esempio costa 39,90 euro e lo potete acquistare qui). Vediamo le sue caratteristiche:

  • nuova generazione 2021/2022
  • sintonizzazione automatica
  • test canale 100, 200
  • riceve tutti i canali televisivi in chiaro, anche in HD 1080p
  • USB
  • presa SCART
  • Ethernet
  • no funzione registrazione.

Come funziona? Collegarlo alla vostra Tv di casa è semplicissimo: visto che la sintonizzazione è automatica, basta fare questi semplici passaggi:

  • inserire il cavo antenna al decoder
  • inserire il cavo HDMI oppure SCART
  • inserire la spina nella corrente
  • attendere l’accensione, dopo 10 secondi parte il timer
  • automaticamente parte in alto a destra la ricerca dei canali
  • non serve la connessione a internet per la risintonizzazione.

Il decoder “tutto incluso” per il nuovo digitale terrestre

Se invece avete la possibilità di spendere un pochino in più, potete concedervi un decoder appartenente a una fascia di prezzo intermedio, sempre con ottima qualità e anche di ottimo design, una versione “tutto incluso” che vi permetterà di non pensare ad altro, tanto meno a cavi e batterie.

La migliore scelta di QuiFinanza ad esempio è ricaduta sul Nokia Decoder Digitale Terrestre DVB-T/DVB-T2 (su Amazon costa 52,10 euro e lo potete acquistare qui). Ecco le sue caratteristiche:

  • HD
  • telecomando
  • HDTV
  • Dolby Digital Plus
  • HDMI
  • USB 2.0
  • H.264
  • HEVC H.265
  • facile installazione
  • design minimalista
  • programma TV digitale incluso
  • con un solo clic, è possibile accedere facilmente alla Guida direttamente sullo schermo
  • timer per fissare i programmi TV preferiti
  • elenchi di canali personalizzati
  • riproduce le vostre foto e video facilmente da unità esterna.

Il decoder “premium” per il nuovo digitale terrestre che diventa smart Tv

Infine, se volete scegliere il top di gamma, potete optare per una decoder di fascia molto alta che unisce il nuovo segnare DVB-T2 con la possibilità di trasformare la vostra vecchia Tv in una vera e propria smart Tv.

La nostra scelta è ricaduta sul decoder Telesystem ts up t2 4k A10, al momento il più venduto su Amazon (costa 107,99 euro e lo potete comprare qui). Ecco le sue caratteristiche:

  • Android TV 10
  • hdr10 hevc hlg
  • telecomando bluethoot con comandi vocali
  • alimentazione con cavo elettrico.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Digitale terrestre, i migliori decoder per continuare a vedere la Tv