Remdesivir primo farmaco anti Covid autorizzato negli Usa

L'antivirale nato per sconfiggere l'Ebola è stato approvato dalla Fda nonostante la bocciatura dell'Oms

La Food and Drug Administration (Fda) degli Stati Uniti ha approvato l’antivirale Veklury, il nome commerciale del Remdesivir, per l’uso in pazienti adulti e pediatrici dai 12 anni in poi per il trattamento di forme di Covid-19 che richiedono il ricovero. Lo ha comunicato la stessa agenzia che negli Usa autorizza l’utilizzo dei farmaci.

Remdesivir primo farmaco anti Covid autorizzato negli Usa: gli studi

Il Remdesivir è il primo medicinale per Covid-19 ad essere approvato dalla Fda, nonostante l’Oms ne abbia bocciato l’efficacia dichiarando come abbia un effetto minimo o addirittura nullo sulla sopravvivenza dei malati.

Il farmaco prodotto dalla casa farmaceutica Gilead è stato concepito contro il virus Ebola, ma è stato tra i primi farmaci utilizzati “off label” per il trattamento dell’infezione causata dal nuovo coronavirus ed è diventato ancora più noto dopo che è stato usato per la terapia del presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Remdesivir primo farmaco anti Covid autorizzato negli Usa: l’utilizzo in Europa

L’antivirale aveva ricevuto però già a giugno l’autorizzazione dell’EMA, l’Agenzia europea del farmaco. L’approvazione su questo medicinale nel nostro continente era arrivata in tempi ridotti grazie all’uso di una procedura di revisione continua, un iter impiegato dall’EMA durante le emergenze di sanità pubblica per valutare i dati non appena disponibili.

I risultati dello studio condotto dall’Ente a partire da maggio, aveva dimostrato che i pazienti trattati con Remdesivir si fossero ripresi dopo circa 11 giorni, rispetto ai 15 giorni per i pazienti trattati con placebo.

Ma come chiarito dalla Commissione europea tramite un portavoce “il Remdemsivir ha ricevuto un’autorizzazione condizionata sul mercato europeo. L’autorizzazione è stata data dalla Commissione a seguito di una raccomandazione positiva dell’Agenzia europea del farmaco. Trattandosi di un’autorizzazione condizionata, i colleghi dell’Agenzia del farmaco continuano a seguire la situazione da vicino”.

La stessa Commissione europea a inizio ottobre ha annunciato la firma di un accordo con il produttore farmaceutico per 500mila trattamenti del Remdesevir contro il Covid-19, in modo tale che i 27 Stati membri, il Regno Unito e altri dieci Paesi associati all’Ue, avranno la possibilità di acquistare direttamente il prodotto al prezzo concordato e senza ulteriori negoziati.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Remdesivir primo farmaco anti Covid autorizzato negli Usa