Cosa sappiamo sui nuovi IPhone 13 di Apple

Nessun dettaglio ufficiale, ma gli analisti parlano di una nuova generazione di mobile con componenti al top

Trapelano alcune indiscrezioni sugli l’IPhone di prossima generazione. Ma permane un margine di incertezza che dipende dal fatto che la fonte non è Apple: le indiscrezioni sul dispositivo mobile che verrà lanciato prossimamente dalla casa di Cupertino, infatti, provengono da alcuni analisti, secondo i quali i melafonini del prossimo futuro saranno dotati, tra le altre cose, di una grande capacità di archiviazione e di un sensore LiDar (già in dotazione sugli IPhone 12). Di cosa si tratta in quest’ultimo caso? A spiegarlo sembra quasi fantascienza: il sensore LiDar consente agli utenti di scannerizzare un ambiente misurando le distanze tra le cose, aprendo così le strade alla realtà aumentata.

Quanto è grande la memoria di IPhone 13 secondo gli analisti

Che la memoria interna aumenti, nel salto da un modello all’altro, è facilmente intuibile. Ma con iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max si arriverà addirittura a 1TB, che corrisponde a ben 1000 GB. La capacità, sicuramente notevole, e non scontata neanche sui computer portatili lanciati da poco sul mercato, potrebbe servire a immagazzinare video e foto con risoluzioni maggiori. In particolare, potrebbe agevolare gli utenti nell’utilizzo del formato ProRaw, che produce immagini dal peso fino a 10 volte maggiore rispetto a quello di una fotografia che non fa utilizzo della modalità migliorativa.

Cosa vuol fare Apple con la fotocamera di IPhone 13 secondo alcune indiscrezioni

Altre indiscrezioni riguardanti la fotocamera, vorrebbero una Apple tenacemente impegnata a superare la concorrenza sulla funzione di zoom. Per questo, l’azienda con il logo della mela avrebbe affidato lo sviluppo di una funzione periscopica con zoom ottico (che quindi non sgrana) alla compagnia rivale Samsung. Da montare sulla nuova generazione di mobile.

Altre indiscrezioni, che non sono mancate nei mesi scorsi, nonostante si fosse a ridosso della presentazione della nuova linea di telefonini IPhone 12, vorrebbero, per i nuovi modelli un notch più sottile: si tratterebbe della “linguetta” superiore degli IPhone che “spezza” la regolarità della cornice con una piccola rientranza verso l’interno. Sempre stando a quello che dicono analisti e insider, ma che non può essere confermato, gli IPhone, probabilmente annunciati nel 2021, avranno una frequenza maggiore di aggiornamento delle immagini su schermo.

Qui tutte le caratteristiche dell’IPhone 12, qui invece quanto costa e come ordinarlo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cosa sappiamo sui nuovi IPhone 13 di Apple