Coronavirus, arriva il vaccino spray nasale: come funziona

Il vaccino anti-Covid potrebbe non essere iniettato via endovena, ma inoculato attraverso un semplicissimo spray nasale. La Cina accelera la corsa

Il vaccino anti-Covid potrebbe non essere iniettato, ma inoculato attraverso un semplicissimo spray nasale. La Cina ha appena approvato i test sull’uomo di fase I per il suo vaccino in versione spray nasale sviluppato dai ricercatori dell’Università di Xiamen e dell’Università di Hong Kong, in collaborazione con l’azienda farmaceutica Beijing Wantai Biological Pharmacy Enterprise Co.

Come funziona il vaccino spray nasale

Lo spray nasale era già stato sviluppato come vaccino contro l’influenza e ad oggi rappresenta il decimo candidato cinese a passare alla fase cruciale dei test sull’uomo. Pechino sta provando ad aumentare il suo vantaggio nello sviluppo di vaccini dopo che AstraZeneca ha dovuto sospendere la sua sperimentazione umana in fase avanzata per condurre più approfondite indagini sulla malattia del midollo spinale scoperta in un volontario che si era sottoposto al test.

Lo spray intranasale contiene un virus influenzale indebolito che trasporta i segmenti genetici della proteina spike del Coronavirus. Somministrato attraverso il tratto nasale, imita la naturale infezione dei virus respiratori per stimolare la risposta immunitaria del corpo contro il patogeno che causa il Covid-19.

I benefici di un vaccino senza iniezione

Alcuni scienziati sperano che un vaccino spruzzato attraverso il naso possa avere maggiori possibilità di fermare la diffusione del virus attraverso le vie respiratorie. Un’iniezione con ago può suscitare una risposta immunitaria sistematica per prevenire malattie gravi, ma potrebbe non essere abbastanza forte da scongiurare un’infezione come questa da Coronavirus. Non solo: studi preclinici hanno dimostrato che il vaccino nasale può ridurre significativamente i danni ai polmoni tra topi e criceti se infettati con il Coronavirus.

Lo spray nasale si unisce a circa 35 altri candidati attualmente in sperimentazione sull’uomo, mentre si intensifica la corsa globale per arrivare prima al vaccino. Dopo la battuta d’arresto di AstraZeneca con il vaccino dell’Università di Oxford, gli sviluppatori di vaccini più avanzati della Cina, tra cui CanSino Biologics Inc. e China National Biotec Group Co. (CNBG), di proprietà statale, hanno sottolineato la sicurezza dei loro test.

Gli altri vaccini cinesi

CNBG ha fatto sapere che il vaccino che sta testando è efficace per scongiurare l’infezione da Covid. Nessuno dei diplomatici cinesi e dei lavoratori all’estero che si erano sottoposti al vaccino hanno segnalato infezioni, a distanza di mesi.

Anche CanSino, che utilizza una tecnica di produzione di vaccini simile a quella di AstraZeneca, ha dichiarato che il suo, testato sui militari, è sicuro e non ha causato gravi effetti collaterali nei test. Il co-fondatore e direttore scientifico di CanSino Zhu Tao ha difeso il suo vaccino contro le critiche secondo cui sembra innescare meno anticorpi rispetto a quelli generati da rivali, tra cui AstraZeneca e Moderna Inc.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, arriva il vaccino spray nasale: come funziona