Coronavirus, partiti i test del vaccino sulle persone: i risultati

Procedono le ricerche sul vaccino contro il Coronavirus

Il vaccino contro il Coronavirus sviluppato da Moderna Inc. in collaborazione con il National Institutes of Health si sta avviando verso la sua fase 3, ovvero: la sperimentazione sull’uomo. I test sulle persone del vaccino di Oxford, invece, sono già partiti, con i ricercatori che sperano di concludere la fase finale entro fine agosto.

Vaccino anti-Covid, Moderna avvia la sperimentazione sull’uomo

Stando a quanto dichiarato da Moderna, i test saranno sul vaccino anti-Covid portati avanti in quasi 100 diversi siti di ricerca statunitensi. Il primo paziente è stato già vaccinato a Savannah, in Georgia, lunedì mattina. Come riferito, 30 mila americani si sono offerti volontari per prendere parte alla fase 3.

I risultati del test del vaccino in fase 1, pubblicati due settimane fa sul New England Journal of Medicine, sono stati considerati “promettenti”, poiché hanno innescato una risposta immunitaria con effetti collaterali per lo più lievi.

L’amministratore delegato di Moderna, Stephane Bancel, ha dichiarato che il processo di sperimentazione avviato con la fase 3 potrebbe concludersi dopo l’estate e, nella migliore delle ipotesi, i risultati dello stesso potrebbero essere pronti entro ottobre.

A che punto è il vaccino di Oxford

Secondo l’organizzazione mondiale della sanità sono 25 i vaccini anti-Covid attualmente in fase di sperimentazione. Tra questi vi è anche il vaccino sviluppato dall’Università di Oxford, pronto a passare gli ultimi test presso il Serum Institute of India dopo aver ottenuto l’approvazione normativa dal Drugs Controller General of India (DGCI). Lo studio in India, secondo un rapporto pubblicato su PTI, ha come scopo quello di determinare la sicurezza e l’immunogenicità.

Il vaccino di Oxford è stato in grado di dare una “doppia immunità“, già negli studi in fase preliminare, ed è stato concesso in licenza ad AstraZeneca, una società farmaceutica svedese-britannica che ha attualmente avviato la fase III, di sperimentazione sull’uomo, in: Brasile, Sudafrica e Regno Unito.

Gli ultimi test in India sono previsti per agosto 2020 e saranno condotti su 1600 volontari, che sono in buona salute e di età superiore ai 18 anni.

Come riportano i dati pubblicati sulla rivista scientifica britannica “The Lancet”, i risultati ottenuti dai primi test sembrano essere davvero promettenti, tanto che si parla di un possibile vaccino entro settembre.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, partiti i test del vaccino sulle persone: i risultati