Coronavirus, farmaco steroideo low cost potrebbe segnare la svolta nelle terapie

Arriva dall'Università di Oxford la notizia di un farmaco che potrebbe rappresentare la prima terapia anti-Coronavirus specifica, a un costo bassissimo

Dopo i molti dubbi sui farmaci come il remdesivir e l’idrossiclorochina, che avevano acceso le speranze, arriva un’ottima notizia contro il Covid. Oltre ai diversi studi nel campo dei vaccini – con l’annuncio che arriveranno anche in Italia, entro la fine dell’anno, le 400 milioni di dosi in via di sperimentazione a Oxford – arriva, sempre da Oxford, l’annuncio di un farmaco che potrebbe rappresentare la prima terapia anti-Coronavirus specifica.

Cos’è e quanto costa il desametasone

Si tratta dell’antinfiammatorio steroideo desametasone: un farmaco particolarmente low cost per di più, che costa appena 6 euro ed è ampiamente disponibile da tempo. Con appena 10 giorni di somministrazione, avrebbe già effetti straordinari sui positivi al Covid con sintomi importanti. Gli scienziati l’hanno definito un “major breakthrough”, un radicale passo avanti.

A rivelarlo proprio uno studio condotto dall’Università di Oxford, secondo cui il desametasone ridurrebbe di un terzo il rischio di decesso per i pazienti posti in ventilazione a causa del Covid. Questo farmaco fa parte del più grande studio al mondo che sta testando i trattamenti già esistenti che potrebbero avere un’efficacia reale per combattere il Coronavirus.

Gli effetti sui pazienti Covid

Nella sperimentazione è stato somministrato desametasone a 2mila soggetti ricoverati in ospedale. Questi sono stati messi a confronto con oltre 4mila pazienti che non hanno ricevuto il farmaco. Fra quelli in ventilazione, si è osservato che il desametasone ha ridotto il rischio di decesso dal 40% al 28%, mentre nei pazienti trattati con ossigeno è stato in grado di salvare una vita ogni 20-25 persone.

I ricercatori hanno stimato che, se il farmaco fosse stato disponibile nel Regno Unito da inizio pandemia, si sarebbero potuti salvare fino a 5mila pazienti.

In totale si spenderebbero meno di 40 euro per salvare una vita. “Questo è finora l’unico farmaco che ha dimostrato di ridurre la mortalità e la abbatte in modo significativo. È un grande passo avanti” ha commentato il responsabile della ricerca Peter Horby.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, farmaco steroideo low cost potrebbe segnare la svolta nel...