La console introvabile che ha venduto tantissimo: i numeri

Il dato delle vendite dei giochi e quello (milionario) relativo al dispositivo per l'home entertainment

Nonostante sia estremamente difficile reperire una PS5, sembra che la console di casa Sony abbia venduto comunque tantissimo. La crisi di reperibilità è invece dovuta alla carenza di semiconduttori: un problema che non affligge soltanto il settore dell’home entertainment ma che, ad esempio, è stato in grado di far registrare forti perdite finanche a un’azienda solida come Apple – a proposito della casa di Cupertino, ecco la polemica scaturita dal prezzo di un nuovo panno per pulire i dispositivi.

Tornando al gioiellino di casa Sony, non c’è dubbio che si tratti ormai di un vero e proprio oggetto del desiderio, al punto che c’è stato chi ha chiesto 200 euro in più per, essenzialmente, dare il diritto agli utenti di poterla acquistare – qui tutti i dettagli sull’iniziativa.

Sony ha rilasciato il dato delle vendite al 30 settembre 2021. Si tratta di numeri straordinari, soprattutto se li si guarda alla luce delle scorte pressoché assenti. Ecco quanto ha venduto la PS5 dal 12 novembre 2020, la data del lancio, a oggi.

Quanto ha venduto la PS5 dal lancio a oggi

Di PlayStation 5 ne sono quindi state vendute 13,4 milioni di unità. 3,3 milioni quelle invece vendute da luglio a settembre, durante cioè l’ultimo anno fiscale. Sony ha anche fatto sapere che la PlayStation 4, il precedente modello, continua a vendere bene. Nel terzo trimestre 2021 sono state vendute infatti 200.000 esemplari dell’ex ammiraglia della casa giapponese.

Sono cifre che ben rendono l’idea del successo di una console che, nel tempo, è quasi diventata sinonimo di “intrattenimento casalingo”.

Quanto hanno venduto i videogiochi per la PlayStation

Bene anche le vendite dei software, ovvero dei giochi da far partire sulla PS5. 76,4 milioni quelli venduti sulla macchina di Sony, di cui 7,6 (il 9,9% del totale) sono stati prodotti dalla stessa compagnia in esclusiva per la propria console. Le vendite di videogiochi digitali, ovvero quelli che possono essere scaricati direttamente sulla memoria interna della PlayStation, e fatti partire senza l’ausilio del supporto fisico, hanno rappresentato il 62% del totale.

È il segno di un mercato che sta molto cambiando e che va nella direzione di una “smaterializzazione” di quello che viene anche chiamato il supporto fisico (la stessa cosa, d’altra parte, capita con i film). Ed è anche un elemento di debolezza per gli store fisici che vendono videogiochi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La console introvabile che ha venduto tantissimo: i numeri