Il 21 dicembre arriva il nuovo digitale terrestre: cosa fare per continuare a vedere la tv

Se avete dei problemi nella ricezione dei canali tv, niente panico: ecco perché succede e cosa fare

Perché non riesco più a vedere la tv? Una domanda che in queste ore in tanti state facendo a QuiFinanza. Cosa succede? Guasto tecnico o altro? Niente panico, ma è bene capire cosa sta succedendo. Mercoledì 21 dicembre si completa finalmente il passaggio della tv italiana al cosiddetto sistema MPEG-4 da parte delle emittenti televisive.

Si tratta di un percorso previsto dal Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 21 dicembre 2021 e iniziato già lo scorso 8 marzo, quando è arrivata la possibilità per gli italiani di vedere tutti i canali tv sia nel vecchio modo che nel nuovo, cioè in alta definizione.

Dopo la novità introdotta il 30 giugno, dal 21 dicembre 2022, i canali di tutte le emittenti televisive nazionali e locali sono visibili soltanto se si è in possesso di TV o decoder in grado di supportare l’alta definizione, il cosiddetto HD.

Cosa fare per sapere se la tv è compatibile con il nuovo HD

Per verificare che il vostro apparecchio tv sia compatibile con l’HD è sufficiente accertarsi che i canali delle principali emittenti televisive nazionali vengano visualizzati nei primi 100 numeri digitabili dal telecomando: ad esempio, verificate che Rai 1 HD sia posizionato al numero 1, Canale 5 HD sia posizionato al numero 5 o LA7 HD al numero 7 del telecomando.

Se già ricevete questi canali in HD nei primi 100 numeri del telecomando, non dovete fare nulla: dal 21 dicembre anche la trasmissione di tutti gli altri canali avviene automaticamente con la nuova codifica MPEG-4 e i canali sono visibili in alta qualità.

Se invece, ancora oggi, ricevete i canali nazionali solo dalla numerazione 500 in poi e in definizione standard – ad esempio Rai 1 SD al numero 501 o Canale 5 SD al numero 505 – per continuare a vedere l’intera programmazione televisiva dovete necessariamente sostituire la TV o il decoder con uno di nuova generazione capace di ricevere i segnali in HD.

Se accendete il televisore e non vedete più nulla non vi allarmate. Se avete acquistato il vostro apparecchio dopo il 22 dicembre 2018, è senz’altro compatibile con il nuovo digitale terrestre perché da quella data i negozianti sono stati obbligati a vendere televisori che supportassero il nuovo standard DVB-T2 e la codifica HEVC Main10. Se invece l’avete comprato prima di quella data, dipende: potreste trovarvi nella situazione di dover cambiare tv o almeno decoder.

Anche se la tv è compatibile, tuttavia, potrebbe accadere comunque che non vediate i canali. Che fare in questo caso? Semplice: è sufficiente risintonizzarli.

Per farlo basta cliccare sull’apposita funzione del telecomando, del televisore o del decoder, e la risintonizzazione partirà in automatico. Appena conclusa, tornerete a vedere tutti i vostri canali. Se non siete in grado di farlo da soli, chiedete a una persona di fiducia o al limite a un tecnico (in quest’ultimo caso però vi toccherà pagarlo per l’uscita).

Nel caso remoto in cui, anche dopo aver effettuato la risintonizzazione, continuaste ad avere problemi di ricezione, allora sarà necessario sostituire la TV o almeno il decoder.

Qui come avere il decoder gratis.

I migliori decoder in vendita

Se dovete sostituire il vostro vecchio decoder perché non riceve il nuovo digitale terrestre, le occasioni sono tantissime, anche online.

Per esempio, il Dcolor Decoder DVB-T2 è quello più venduto su Amazon e uno dei più recensiti sull’e-commerce che mette a disposizione importanti sconti in vista dello switch-off.

Non è da meno neanche il Decoder STICK Techmade che permette di collegare il digitale terrestre direttamente dalla porta HDMI della tv senza aver bisogno di un case esterno ingombrante.

Il DVB-T2-‎Dcolor Full HD invece supporta le nuove immagini di alta qualità H265 che è più veloce dell’H264 ed è progettato per nascondersi dietro ogni televisore.

Andando verso decoder più costosi, l’EDISION PICCO T265+ è una delle alternative migliori presenti su Amazon con costi (ancora) contenuti.

Di un’altra categoria economica, invece, il Thomson THS807 che non solo è un ricevitore del digitale, ma si fa anche da satellitare per vedere numerosi canali dell’offerta televisiva.

Se siete interessati a sconti e offerte su prodotti tech, iscrivetevi a questo Canale Telegram per ricevere ogni giorno in tempo reale le migliori offerte su smartphone, smartwatch, smart TV e tutto il meglio della tecnologia.