Spotify supera Apple Music: 50 milioni di abbonati

Spotify da record: la compagnia svedese raggiunge il traguardo di 50 milioni di abbonati paganti e supera Apple Music

Un nuovo traguardo per Spotify: il servizio di streaming musicale più in voga al momento ha registrato il record di 50 milioni di abbonati paganti e supera così uno dei maggiori competitor, Apple Music, che resta fermo a 20 milioni. La compagnia svedese è all’apice del successo e sta per lanciare anche un nuovo servizio: file sonori ad alta qualità, per chi desidera solo il meglio dall’ascolto della musica preferita.

Il team di Spotify ha deciso di condividere pubblicamente la notizia dell’importante record raggiunto e lo ha fatto scrivendo un tweet di ringraziamento a tutti i fan del servizio che, di certo, non si fermano al numero di 50 milioni: secondo le ultime statistiche, risalenti a giugno 2016, gli audiofili che sfruttano Spotify su pc o Smartphone sarebbero il doppio, 100 milioni, ed è a loro che l’azienda nata a Stoccolma dedica il messaggio sul social dai 140 caratteri: “Thank you to our 50 milion subscribers. #Spotify50”, “Grazie ai nostri 50 milioni di abbonati“, messaggio seguito dall’hashtag che diventa virale sul web.

La crescita del servizio di streaming on demand ha raddoppiato gli abbonati rispetto alla Apple Music con numeri da capogiro e una crescita del 25% negli ultimi sei mesi: il dato di sottoscrizione al servizio, infatti, ha avuto un andamento esponenziale nell’ultimo anno, registrando a giugno 30 milioni, a settembre 40 e infine oggi i 50 milioni di abbonamenti.

Ma la compagnia non si ferma qui e vuole primeggiare anche nel campo della musica ad alta qualità: si chiama Spotify Hi-Fi, nome molto musicale e orecchiabile, ed è il nuovo servizio che il portale di streaming ha cominciato a testare. Parlando di numeri, su Spotify Hi-Fi gli utenti avranno accesso a file da 1411 Kbps, qualità molto più sofisticata rispetto ai 320 Kbps offerti dal servizio base. Ovviamente il prezzo aumenterà di circa 5, 10 dollari raggiungendo la cifra di circa 20 $ al mese ad abbonamento, cifre che avvicinano Spotify a quelle di Tidal, il servizio di digital streaming fondato dal rapper Jay Z.

A quanto pare il team svedese vuole superare anche Tidal, per ora l’unico modo per gli utenti di scaricare musica ad alta qualità, anche se le cifre sono non di poco inferiori a quelle del colosso di Stoccolma: la musica on demand di Jay Z ha per ora accolto circa 1,1 milioni di abbonati nell’ottobre del 2016, ancora troppo poco rispetto al boom di 50 milioni del competitor svedese.

Spotify supera Apple Music: 50 milioni di abbonati