Ricercatori progettano un e-book per non vedenti

Il Kindle per non vedenti sta per diventare realtà grazie ai ricercatori dell'Università del Michigan

Il Kindle per non vedenti sta per diventare realtà. I ricercatori dell’Università del Michigan stanno lavorando a un progetto per costruire un tablet con uno schermo che riproduce caratteri braille in continuo aggiornamento. Fino ad ora l’unica possibilità per leggere un testo in braille era un display costituito da un’unica striscia di “pin” che si alzavano o abbassavano, in base al testo che veniva riprodotto. Nessuno aveva ancora proposto un progretto per trasferire questa tecnologia in un lettore e-book per non vedenti.

Ci hanno pensato all’Università del Michigan: una docente di Musica, Danza e Teatro, ha spiegato il progetto comparando la lettura dei display attuali con il leggere un classico e-book reader, una riga per volta. Le macchine in questione funzionano grazie a un motore che spinge in alto i pin, permettendo di leggere; ovviamente sono molto ingombranti e scomode. Inoltre, hanno un costo esorbitante compreso tra i 3 mila e i 5 mila dollari. Non certo alla portata di tutti.

Lo schermo del tablet funziona grazie a un liquido che farebbe alzare piccoli quadratini in modo da creare una superficie leggibile. Il tablet, a differenza delle macchine attuali, verrebbe a costare intorno a £700. Il progetto ha preso il via nel 2013 e dovrebbe diventare realtà entro settembre 2016.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ricercatori progettano un e-book per non vedenti