Quali sono le App che sfruttano blockchain

Store, Graphite o DTube sono alcuni dei nomi di app decentralizzate, che sfruttano blockchain. Ecco come funzionano

App decentralizzate: in questo periodo sono in crescita le applicazioni che si fondano sul principio delle Blockchain. Quindi dobbiamo dire addio ai server centralizzati? Potrebbe essere il futuro delle App, grazie anche a Blockstack. Ma di che cosa si tratta?

Blockstack è un browser open source che fa uso della tecnologia blockchain, quindi le varie operazioni si attuano in un sistema peer – to – peer con computer singoli connessi tra di loro. Per utilizzare il browser basta installare il programma e iniziare a navigare.

Ma facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire cos’è la Blockchain, lo stesso sistema che viene utilizzato dai Bitcoin. Si tratta di una “lista” aperta e distribuita, una sorta di catena virtuale, che permette di registrare le transazioni in maniera sicura, verificabili e per sempre. Ogni blocco, e i suoi dati, non possono essere modificati, senza il consenso di quasi tutta la rete.

Così funziona anche Blockstack quando opera affinché si possano utilizzare le applicazioni: una serie di computer che si danno l’ok vicendevolmente, con contenuti di vario genere c condivisi grazie a un sistema crittografato.

Fra le app che possono far uso di questa tecnologia ci sono in particolare quelle che servono alla conservazione di dati.

La parola chiave, in tutta questa faccenda, è decentralizzazione. E quindi potremmo chiamare le applicazioni DApp, ovvero Decentralized App per intendere tutti quei software e servizi che funzionano sul concetto di peer-to-peer invece che su quello di client – service. Vediamo qualche esempio.

Storj, ad esempio, è un ‘archiviazione virtuale di contenuti che viene distribuita attraverso una rete di computer. Chi aderisce offre lo spazio per salvare file di vario genere, in cambio di criptovaluta.

Un’altra applicazione interessante è Graphite, molto simile a Google Docs. La differenza sta nel fatto che per lo strumento di Google i documenti vengono salvati in un unica cloud, mentre nell’applicazione decentrata vengono distribuiti.

Quando guardate un video non vi piacciono le pubblicità “personalizzate” a causa dei contenuti che più visualizzate su internet? L’alternativa a You Tube è DTube dove si trovano video che vengono salvati su un sistema decentrato. OpenBaazar invece, è un Ebay con transazioni decentrate che rendono impossibile tracciare l’acquisto online.

Quali sono le App che sfruttano blockchain