Ora, in edicola, il giornale si potrà pagare anche con lo smartphone

Grazie a un’app, non avremo più bisogno di monete per pagare il giornale in edicola, ma solo dello smartphone

Grazie a Tinaba, l’app che permette di effettuare pagamenti online senza avere un conto in banca, si potrà usare lo smartphone anche per pagare il quotidiano in edicola. L’incontro tra l’analogico, rappresentato dall’edicola, e il digitale sarà possibile grazie a un accordo tra lo Snag, il Sindacato provinciale autonomo giornalai di Milano, e Tinaba.

Quello di Milano è solo il primo di una serie di esperimenti che si espanderanno poi in altre zone d’Italia. Finora sono circa venti le edicole milanesi presso cui sarà possibile pagare il giornale attraverso l’app, senza alcun sovrapprezzo rispetto al costo del quotidiano. L’iniziativa serve soprattutto per far entrare nel circuito dei pagamenti online anche gli edicolanti, che godono ancora del rapporto di fiducia con il cliente ma che rischia di essere sopraffatto dalle nuove tecnologie. Inoltre, visto che i giovani sono dei grandi utilizzatori di smartphone e tutto ciò che è digitale, questo può essere un modo per avvicinare le nuove generazioni ai giornali e alle riviste cartacee.

Il presidente di Snag Alessandro Rosa ha accolto positivamente l’accordo con Tinaba e spera che l’esempio di Milano venga presto imitato da altre province italiane.

Nel 2017 i pagamenti tramite smartphone nei negozi fisici hanno superato i 70 milioni di euro, confermando la presenza sempre più importante di questo nuovo modo di effettuare acquisti.

Tinaba è un sistema nato proprio per venire incontro a tutti coloro che non hanno un conto corrente né una carta di credito e anche ai negozianti che non hanno installato un POS nel proprio esercizio. Tinaba è l’acronimo di This is not a bank (Questa non è una banca) ed è nata da un’idea di Matteo Arpe, ex direttore di Capitalia. L’app è totalmente gratuita e non ci sono costi né di iscrizione né di utilizzo.

La piattaforma Tinaba funziona grazie alla partnership con Banca Profil e l’app funziona come una qualsiasi ricaricabile. Una delle novità è costituita dalla possibilità di creare una cassa comune, un fondo da condividere con gli amici o la famiglia per trasferimenti di denaro condivisi. Tinaba è anche molto sicuro come modo di pagamento, utilizza un sistema informatico di ultima generazione e la tecnologia usata è simile a quella delle altre banche on line.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ora, in edicola, il giornale si potrà pagare anche con lo smartp...