Nuova terapia genica contro il cancro: trasforma linfociti in killer del tumore

Via libera dalla commissione governativa all'applicazione su persone adulte colpite dal linfoma non-Hodgkin

Dopo i farmaci selettivi contro il cancro al polmone, di cui abbiamo approfonditamente parlato nelle scorse settimane e che saranno a breve disponibili anche in Italia, arriva dagli Usa una nuova speranza contro i tumori di tipo ematico, in particolare il linfoma non-Hodgkin.

La Food and drug administration, l’organismo governativo americano che regolamento l’utilizzo e la certificazione delle procedure sanitarie, ha infatti dato il via libera alla nuova terapia genica che, secondo gli esperti, è in grado di riconfigurare le cellule immunitarie del paziente, trasformandole in killer del cancro.

Il trattamento, chiamato Yescarta, è stato inizialmente studiato dal National cancer institute e poi sviluppato con la Kite Pharma che ha fornito i fondi per lo sviluppo e ne ha ottenuto ora i diritti di sfruttamento.

Potrà essere applicata alle persone adulte che abbiano già affrontato senza successo almeno due trattamenti di chemioterapia contro la forma di neoplasia maligna del tessuto linfatico. Potenzialmente, negli Stati Uniti riguarderebbe circa 3.500 pazienti all’anno. I costi, però, sono ancora ingenti e si aggirano sopra ai 370mila dollari.

Leggi anche:
Salute: nuovo farmaco ‘scioglie’ cancro ai polmoni. Addio chemio?
Arriva anche in Italia il farmaco che “scioglie” il tumore ai polmoni
Anticipare il cancro prima che si formi: la scoperta tutta italiana
Tumori: vaccino per cancro al seno ‘sicuro ed efficace’

Nuova terapia genica contro il cancro: trasforma linfociti in killer d...