Il fisco spagnolo sarà nelle mani di un’Intelligenza Artificiale

In Spagna la Pubblica amministrazione ha iniziato a usare l’intelligenza artificiale per rispondere alle domande dei contribuenti

In molti film di fantascienza abbiamo visto le macchine prendere pian piano il posto dell’uomo: al lavoro, in casa, persino negli affetti. E se vi dicessimo che in Spagna questa cosa sta diventando realtà?

L’intelligenza artificiale è arrivata nella Pubblica amministrazione spagnola. Il fisco ha iniziato a usarla per interfacciarsi con i singoli e le aziende che hanno bisogno d’informazioni in tempo reale anche al di fuori dell’orario d’ufficio. E, se il personale della Pubblica amministrazione non riesce a rispondere, ci pensa il chat bot. Il progetto è stato avviato già a luglio del 2017, ma ha riguardato solo un campione di 54mila contribuenti che avevano bisogno d’interfacciarsi con il Suministro Inmediato de Información. Visto il suo successo, il lavoro è stato implementato.

Come funziona l’intelligenza artificiale progettata per l’Agencia Tributaria? Sviluppata con tecnologia Watson di IBM, questa è un chat bot che risponde alle domande poste dai clienti che abbiano bisogno d’informazioni. Disponibile 24 ore su 24, ha una doppia funzione: da un lato, fornisce soluzioni ai quesiti degli utenti, dall’altro procura tutta una serie di documenti utili alla persona che ne sta facendo richiesta. Non serve usare un linguaggio specifico: basta parlare in modo naturale, e l’intelligenza artificiale risponderà di conseguenza. Questa è stata programmata per soddisfare 375 domande – scelte tra le più frequenti poste dai contribuenti – e, nel caso il chat bot si trovi di fronte a una richiesta fuori dal comune, passa il problema a un funzionario in carne e ossa.

L’uso dell’intelligenza artificiale nella Pubblica amministrazione spagnola ha avuto diversi risultati positivi. Innanzitutto si è ridotto il carico di lavoro dei funzionari che spesso impiegano molte ore per soddisfare le richieste dei cittadini, trascurando doveri che richiedono più tempo e maggiore complessità. E, contemporaneamente a un uso sempre più massiccio dell’intelligenza artificiale, sono anche diminuite dell’80% le e-mail ricevute dall’Agencia Tributaria.

Le intelligenze artificiali sono sempre più usate, e le sperimentazioni stanno invadendo diversi campi. Le IA più utilizzate nella vita di tutti i giorni sono Siri, Google Now, Cortana, ma si sta cercando di renderle sempre più complesse estendendole a settori finora prerogativa dell’uomo, come ad esempio l’ambito medico.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il fisco spagnolo sarà nelle mani di un’Intelligenza Artificial...