Il virus di Facebook: come riconoscerlo e come difendersi

C’è un nuovo virus che sta dilagando sul noto social network

Circola già da diverso tempo, ma nelle ultime settimane ha avuto un vero e proprio picco che è costato caro a parecchi utenti di Facebook; si tratta del virus che tramite il più conosciuto ed utilizzato social network installa un malware in grado di sottrarre informazioni e dati sensibili.

COS’E’ – Il virus in questione si cela infatti dietro un classico ‘tag’: il suo funzionamento è abbastanza semplice e si diffonde a macchia d’olio sul profilo e sui contatti della vittima, poiché il suo meccanismo è analogo a quello di una catena di Sant’Antonio. Si parte con una notifica che avvisa l’utente di essere stato menzionato in un commento. Sulla propria bacheca, dunque, si ritrova un video dal carattere apparentemente pornografico ed effettivamente il tag del suo nome, insieme a quello di altri amici. Basta dunque cliccare sull’anteprima del video perché il virus si diffonda a macchia d’olio anche sui profili degli amici della vittima originaria. Una volta che si è cliccato sul video, dunque, si finisce in una pagina esterna nella quale si chiede il download di un malware che, una volta installato, sarebbe in grado anche di rubare dati e informazioni sensibili.

COME PROTEGGERSI – Non è evidentemente sufficiente ignorare il link, ma occorre avvisare pubblicamente del problema in cui qualche vostro contatto è incappato, quindi ignorare il messaggio malevolo e toglierlo dal proprio diario, infine contattare l’assistenza Facebook, che dovrebbe risolvere il problema nel giro di poche ore. La pagina Facebook di Agente LISA, specializzata anche nella diffusione di informazioni utili a tutelare la sicurezza degli utenti italiani, consiglia da sempre gli internauti italiani di non cliccare su link sospetti o provenienti da fonti anonime, ma di prestare attenzione anche quando il contenuto vi è condiviso da un vostro amico, visto che nella maggior parte dei casi il link del video ha di frequente carattere pornografico – pertanto, domandatevi: l’amico X potrebbe inviarmi e taggarmi su un video del genere?

Naturalmente, tra i consigli da seguire assolutamente spicca quello di installare un buon antivirus che fermi sul nascere le eventuali intrusioni di virus e malware. Infine, comunicare a quanti contatti è possibile di prestare attenzione ai link pubblicati sulla vostra bacheca o, in questo caso, di informare tutti i vostri amici che voi non avete taggato nessuno su alcun video o foto e dunque, di conseguenza, di non aprire nessun link.

Leggi anche:
Ti blocca il computer e chiede un riscatto: ecco il primo virus Apple
Virus Cryptlocker: terrore del web
Attenzione a ‘Slave’, nuova minaccia per i conti correnti
Falsa email dall’Agenzia delle Entrate: occhio al virus
WhatsApp: come capire se qualcuno spia la tua conversazione

Il virus di Facebook: come riconoscerlo e come difendersi