Governo, semaforo verde a Rete unica TIM-CDP. Brinda la Borsa

“Un progetto strategico”, dice il Ministro dell'Economia Gualtieri

Altro tassello verso la creazione di una rete unica a banda ultralarga in Italia, in vista del CdA di Tim del 31 agosto che dovrebbe varare  la società FiberCop.

Via libera unanime di Governo e maggioranza al progetto di rete unica, che prevede l’integrazione delle reti di TIM e Open Fiber, la società controllata pariteticamente da Enel e CDP, con una limitazione del controllo di TIM e la governance di un soggetto terzo individuato in Cassa Depositi e Prestiti.

Il progetto è stato illustrato dall’Amministratore delegato di CDP Fabrizio Palermo nel corso del vertice con i pesi massimi del Governo e i rappresentanti della maggioranza che si è svolto nella giornata di ieri a  Palazzo Chigi. Presenti, oltre al Premier Giuseppe Conte ed ai Ministri dell’Economia Roberto Gualtieri e dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli, anche i ministri Bonafede, Franceschini e Pisano. In videoconferenza i capi delegazione di maggioranza tra cui Andrea Orlando per il Pd e Luigi Marattin per Iv

“La rete unica è un importante passo avanti verso un progetto strategico al centro del programma di governo, che punta a creare le condizioni per realizzare la banda ultralarga in tutto il Paese, anche attraverso una società unica di gestione capace di offrire questo servizio a tutti gli operatori e a tutti i cittadini”. Queste la parole del ministro dell’Economia Roberto Gualtieri  che ha espresso apprezzamento sulle modalità con cui Cdp ha negoziato “in modo molto efficace” con Tim per mettere a punto un percorso che conduca alla realizzazione di una rete unica delle tlc.

“Abbiamo avuto conclusione unanime – ha proseguito – al termine della riunione di governo, dando via libera a Cdp a proseguire percorso su cui ha negoziato in modo molto efficace anche con Tim per fare in modo che questa società della rete abbia una governance che ne garantisca l’indipendenza, l’apertura a tutti gli operatori e la realizzazione di un piano di investimenti molto forte”.

“Il dialogo tra Tim e CDP è il primo passo di un percorso verso una società delle reti e delle tecnologie a governance pubblica. Percorso che dovrà essere oggetto di monitoraggio costante da parte del Governo affinché si raggiunga l’obiettivo finale: colmare il gap infrastrutturale del nostro Paese e garantire a cittadini e imprese l’accesso ai servizi digitali”, scrive il Ministro dello Sviluppo Economico Patuanelli su Facebook.
Intanto si brinda in Borsa: Tim ha chiuso in accelerazione con un rialzo del 3, 4% (mercoledì aveva fatto un balzo del 5%) e Tiscali sale oltre il 7%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Governo, semaforo verde a Rete unica TIM-CDP. Brinda la Borsa