Freedom 251: è indiano lo smartphone che costa meno di 5 euro

Si chiama Freedom 251 ed è lo smartphone android che la compagnia indiana Ringing Bells ha lanciato nei giorni scorsi sul mercato. Cos'ha di speciale? Il prezzo

E’ vero, in passato il governo indiano aveva già favorito il lancio di dispositivi tecnologici low cost. Ma questa volta, con Freedom 251, il nuovo smartphone Android disegnato da Ringing Bells, lo sforzo di diffusione della rete ha toccato l’apice. Il prezzo lancio di 3 euro e 50 centesimi, che ne fa lo smartphone più economico al mondo, ha infatti lasciato esterrefatti.

Va da sé: questo posizionamento non sarebbe stato possibile senza un contributo statale, che consente la commercializzazione di Freedom 251 a un valore più basso del costo di produzione. Freedom 251 è infatti frutto di “Make in India”, iniziativa di promozione dell’information technology fedele alla visione del primo ministro Narenda Modi, che intende facilitare l’accesso di vaste fasce di popolazione alla rete. Governi dei paesi emergenti, organizzazioni non governative e agenzie internazionali come Unicef stanno da tempo sostenendo progetti di espansione tecnologica nelle economie in via di sviluppo, certi che la diffusione della connettività su vasta scala aprirà una nuova fase di crescita sociale, economica e culturale.

Già nel 2011 l’India era stata teatro del lancio di Datawind Ubsilate 7+, tablet promosso dal governo per facilitare la digitalizzazione degli studenti e delle giovani generazioni a basso reddito. Il prezzo, prima fissato a 44 dollari e poi sceso a 37, ne fece un prodotto a larghissima diffusione. Ora, con Freedom 251, assistiamo al salto di qualità di una strategia il cui obiettivo, pressoché dichiarato, è azzerare i costi d’accesso alla tecnologia.

Freedom 251 ha ufficialmente debuttato sul mercato il 18 febbraio, presentandosi al pubblico come uno smartphone che nulla deve invidiare ai dispositivi di fascia medio-bassa già in vendita. Le sue caratteristiche tecniche? Eccole: display 4 pollici HD; processore Mediatek da 1.3 GHZ quad-core; 1 GB di Ram; 8 GB di memoria interna; microSD; fotocamera posteriore da 3.2 MP e anteriore da 0.3 MP; connettività 3G; Wi-Fi 802.11 b/g/n; bluetooth; GPS; batteria da 1450 mAh; sistema operativo Android 5.1 Lollipop; 1 anno di garanzia.

Firmato dall’indiana Ringing Bells è anche Smart 101, smartphone Android che sta riscuotendo molto interesse intorno a sé: 5 pollici, processore da 1.3 GHZ quad-core, 1 GB di Ram, 8 GB di memoria interna espandibili, fotocamera posteriore di 8 MP e anteriore di 3.2, con supporto alle reti 4g LTE. Il prezzo? Appena 44 dollari.

Immagini: Depositphotos

Freedom 251: è indiano lo smartphone che costa meno di 5 euro