Efficienza energetica: 5 dritte per risparmiare in bolletta

Il risparmio sulla bolletta energetica non è un'utopia se si seguono le seguenti 5 dritte

Intervenire sulla caldaia di casa, commutandola in modalità estate durante i periodi più caldi e abbassando la temperatura massima dell’acqua destinata a rubinetti e doccia, può consentire un risparmio in bolletta fino al 5%. Ricordate che la revisione della caldaia è obbligatoria per legge e va fatta tutti gli anni.

Lo stato di salute dell’impianto idraulico andrebbe verificato periodicamente, soprattutto in quelle case rimaste chiuse per qualche tempo (come le seconde case). Infatti, ruggine e gelo potrebbero aver intaccato le tubature, per cui la verifica e l’eventuale intervento vanno fatti in autunno, prima dell’accensione del riscaldamento.

Togliete sempre l’alimentazione agli apparecchi elettronici di casa (televisori, stereo, lettori DVD, decoder, computer, ecc.) quando non vengono utilizzati. Quando sono collegati alla rete, anche se risultano apparentemente spenti, rimangono in stand-by causando un inutile consumo energetico.

Un importante risparmio in bolletta si ottiene dall’attento utilizzo degli elettrodomestici come lavatrici, lavastoviglie, asciugatrici, ecc. Questi, se utilizzati nelle ore serali, inquinano meno, il consumo di energia elettrica è molto minore e si è agevolati anche dall’applicazione di tariffe più convenienti da parte di molti gestori elettrici.

E’ importante verificare il funzionamento del condizionatore d’aria prima dell’arrivo della stagione calda e, nel caso, pulire i filtri sporchi o sostituirli. Infatti, un corretto filtraggio dell’aria condizionata permetterà inutili sprechi energetici e un importante risparmio in bolletta.

Immagini: Depositphotos

Efficienza energetica: 5 dritte per risparmiare in bolletta