Sono sempre di più le donne che s’innamorano della matematica

Sono sempre di più le donne che, rispetto al passato, iniziano a studiare matematica

Si è sempre detto che i maschi sono più portati per le materie scientifiche, le femmine per quelle letterarie. Forse è il caso di chiudere con gli stereotipi.

Da quando sono state create, le facoltà scientifiche sono sempre state frequentate prevalentemente da maschi. Era molto raro trovare delle donne nei corsi di matematica e la quasi totalità degli iscritti era composta da persone di sesso maschile. A quanto pare, adesso non è più così. Secondo quanto riportato dal sito Redooc.com, sono sempre di più le donne che si stanno interessando alla matematica. Sfatando così il mito e lo stereotipo che i calcoli fossero una prerogativa essenzialmente maschile. L’8 marzo la piattaforma ha lanciato un’iniziativa chiamata “Il marzo delle STEAM” (Science, Technology, Engineering, Arts, Mathematics), dove erano stati ideati più di 18mila esercizi di vari livelli, materie e difficoltà. L’unica regola? Giocare e accumulare punti.

Redooc.com ha detto che le ragazze iscritte alla gara erano 5.540, ossia il 52,9% dei giocatori. E sono il 56,5% le donne registrate al sito che giocano con regolarità. Una percentuale molto alta e superiore a quella dei partecipanti di sesso maschile.

In passato per le donne era molto difficile accedere all’istruzione e quelle che volevamo emergere lo facevano come artiste, umaniste, letterate e pittrici. Era molto raro vedere una donna accedere al sapere scientifico: la società non permetteva che studiassero in generale, quindi figuriamoci se era consentito applicarsi nelle stesse materie degli uomini. Eppure alcune di loro ce l’hanno fatta: la prima matematica donna, ad esempio, è stata Ipazia, fondatrice della scuola platonica di Alessandra d’Egitto e uccisa proprio per la sua mente brillante. Ma anche Maria Gaetana Agnesi, Sophie German, Sofia Kovaleskaja, Emmy Noether e molte altre si sono distinte nei secoli passati, affermandosi tra mille difficoltà.

I tempi cambiano rispetto al passato e, a quanto pare, le donne si stanno lasciando coinvolgere sempre più dalla matematica e dalle materie scientifiche. La progressiva caduta dei preconcetti e degli stereotipi di genere ha fatto sì che importanti cambiamenti stiano cominciando ad avvenire anche nel mondo dell’istruzione. E i dati presentati da Redooc.com sono solo la prima delle prove.

Sono sempre di più le donne che s’innamorano della matemat...