Coworking: attività indipendente e condivisione sociale

Il coworking è una nuova forma di aggregazione sociale di individui che condividono lo stesso spazio lavorativo pur mantenendo indipendente l'attività svolta

Il mondo del lavoro sta rapidamente cambiando.  Attività lavorative indipendenti di diversa concezione stanno nascendo portando l’uomo a isolarsi dai suoi simili. Il coworking rappresenta un vantaggio per chi ha la necessità di un lavoro flessibile e al tempo stesso autonomo, ma con la variante di poter socializzare con altre persone. Iniziare non è difficile. Basta trovare un ambiente accogliente con scrivanie e tavoli. La socializzazione resta comunque alla base del progetto.

I vantaggi derivanti dal coworking sono molti. Tra questi, troviamo ad esempio la divisione delle spese di amministrazione e portierato. Condividere le spese di un ufficio non è cosa da poco. Spesso, nelle grandi città gli oneri di mantenimento degli spazi lavorativi gravano pesantemente sul bilancio. Inoltre, incontrare persone con cui scambiarsi idee, prendere un caffè e condividere eventi abbassa lo stress a vantaggio dell’attività lavorativa.

Trovare spazi lavorativi per coworking non è difficile. Vista la diffusione di questo modo di lavorare, molte società e privati aventi spazi liberi propongono valide soluzione sul web. Siti atti allo scopo presentano le foto dell’ambiente e delle attrezzature messe a disposizione dei coworkers.

Negli ultimi anni, comunque, il coworking non trova posto solo nelle grandi città. Ambienti tranquilli fuori dal caos metropolitano sono la location ideale di chi debba dedicarsi ad attività che necessitano di tranquillità. Attività artistiche, di composizione e scrittura ne sono alcuni esempi.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coworking: attività indipendente e condivisione sociale