Covid, un vaccino per l’Ue: l’accordo su 225 milioni di dosi

La Commisione europea stringe un accordo con un altro colosso farmaceutico per la fornitura del vaccino

L’Unione europea non vuole rimanere indietro nella corsa al vaccino e stringe un accordo con un’altra azienda farmaceutica. Lo annuncia su Twitter la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen comunicando il contratto firmato con la CureVac: “Questa è la quarta azienda con cui stiamo raggiungendo un accordo e altre intese seguiranno per diversificare il nostro portafoglio”.

Come già fatto in altre occasioni, forse per marcare la differenza con le altre potenze mondiali alle prese con il vaccino, Ursula von der Leyen non manca di confermare l’impegno di assicurare a tutta la popolazione europea, e non solo, l’accesso alla vaccinazione.

Un vaccino per l’Ue: il piano della Commissione

Il contratto quadro con CureVac prevede la possibilità dell’acquisto iniziale di 225 milioni di dosi per conto di tutti gli Stati membri dell’Ue. La distribuzione comincerà appena superati tutti i controlli di sicurezza ed efficacia contro Covid-19.

A quel punto ogni Paese potrà decidere anche se donarlo a nazioni con reddito medio e basso o reindirizzarlo ad altri Paesi europei.

Quest’ultima notizia comunicata dall’Unione europea fa parte della strategia intrapresa per garantire, come dichiarato dalla Commissione stessa, vaccini di alta qualità, sicuri, efficaci e convenienti per tutti i cittadini europei entro 12-18 mesi.

L’accordo ricalca inoltre la strada già intrapresa con altri colossi farmaceutici,  come per l’intesa stretta il 31 luglio con la Sanofi-GSK e il 13 agosto Johnson & Johnson. E  soprattutto con la firma del contratto con AstraZeneca il 14 agosto, per l’acquisto di 400 milioni di dosi del vaccino prodotto a Oxford.

Un vaccino per l’Ue: l’accordo con la CureVac

Il 6 luglio la CureVac aveva ricevuto un prestito da 75milioni di euro dalla Banca europea degli investimenti, proprio per lo sviluppo di una produzione su larga scala di un vaccino candidato contro il Covid-19.

La CureVac è una società tedesca specializzata in biotecnologie che sta sperimentando lo sviluppo di una classe completamente nuova di vaccini basata sull’RNA messaggero (mRNA). Il principio di base è l’utilizzo di questa molecola come supporto di dati per le informazioni, con l’aiuto del quale l’organismo stesso può produrre le proprie difese per combattere varie malattie.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, un vaccino per l’Ue: l’accordo su 225 milioni di do...